Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Sogliano: "Under 21 in B? Non sono d'accordo"

ESCLUSIVA TMW - Sogliano: "Under 21 in B? Non sono d'accordo"TUTTO mercato WEB
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro
venerdì 18 marzo 2011, 11:122011
di Gianluigi Longari
fonte Intervista di Raffaella Bon

Riguardo la possibilità di inserire l'Under 21 all'interno del campionato di serie B, si è espresso anche il ds del Varese Sean Sogliano. Ecco cosa ha dichiarato in merito ai microfoni di Tuttomercatoweb.
"Secondo me bisogna capire bene l'idea che è stata lanciata, e va comunque approfondita. Non voglio magari commentare delle cose che poi non sono state pensate. Io posso dire che non sono molto favorevole, non perchè non sia una proposta interessante, ma perchè penso che per far giocare i giovani, occorrano la forza e la voglia di cambiare mentalità.


Nelle squadre di club ci sono le pressioni di una società che deve fare risultato, c'è un'interazione con giocatori di mentalità diversa, magari più anziani che possono permettere al ragazzo di crescere, e poi ci si deve rapportare con i tifosi. Fare a meno di tutte queste componenti non è sempre la scelta migliore. Dobbiamo essere bravi noi a farli crescere confrontandoli con queste problematiche. In Italia c'è più attenzione alla classifica ed ai risultati ma il giovane bravo è in grado imporsi e giocare con queste tensioni. I club devono essere forti e pazienti, come avviene negli altri campionati europei, dove non si fanno influenzare dai risultati come invece avviene in Italia, questa è la strada giusta per far crescere al meglio i giovani".

© Riproduzione riservata