Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Sorrentino saluta Pioli: "Pronto per una grande"

ESCLUSIVA TMW - Sorrentino saluta Pioli: "Pronto per una grande"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
giovedì 26 maggio 2011, 17:032011
di Alessio Alaimo

"Mi dispiace per l'addio di Pioli, è anche un po' inaspettato perché il mister aveva ancora un anno di contratto e pensavo, visto che l'obiettivo è stato raggiunto, ad una sua riconferma. Sono molto legato al mister, avevamo un ottimo rapporto e quindi sono dispiaciuto". Così ai microfoni di TuttoMercatoWeb il portiere del Chievo Verona, Stefano Sorrentino, sull'addio del tecnico Stefano Pioli, che oggi ha deciso di lasciare i gialloblù.

Su Pioli sembra esserci la Roma, ma piace anche al Palermo. "Ho visto passare davanti a me tanti treni. Se dovesse passare il treno importante è giusto che il mister lo prenda al volo. Penso inoltre che sia pronto per una grande e quindi anche per la Roma e non avrebbe difficoltà". E a proposito di treni, Sorrentino non si illude in merito alle voci di mercato. "Ogni volta che arriva questo periodo - dice - si parla sempre di mercato e vengo accostato a tante grandi squadre, ma poi nelle grandi ci vanno gli altri. Sono un po' stanco di vedere tante parole e pochi fatti. Se veramente c'è qualcuno interessato, vada da Campedelli e tiri fuori i soldi. Sono contento di come sia finito questo campionato, nel quale abbiamo chiuso con la terza difesa del torneo e la seconda migliore in casa. Ho preso un gol in meno dell'anno scorso. Qui sono un giocatore importante, giorno dopo giorno cerco di ripagare lo sforzo del presidente. E ci tengo a dire che lascerei il Chievo solo per una grande squadra. Cosa intendo per grande squadra? Dalla prima all'ottava. Non avrebbe senso cambiare tanto per farlo".

Chiosa finale, da parte di Sorrentino, dedicata ai portieri italiani. E su chi metterebbe nella sua squadra ideale, pare avere le idee chiare. "Fino a due anni fa - dice - sembrava che esistessero solo i portieri stranieri, quando in realtà noi italiani siamo sempre risultati i migliori. In questo momento, dico la verità, prenderei Agazzi del Cagliari perché non era facile fare bene da subito e lui - conclude - c'è riuscito risultando abbastanza continuo".

© Riproduzione riservata