Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina: il sogno per la ricostruzione si chiama Spalletti

Fiorentina: il sogno per la ricostruzione si chiama SpallettiTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 8 febbraio 2011, 06:392011
di Redazione TMW.
fonte di Tommaso Mattei per firenzeviola.it

Chi non vorrebbe Spalletti a Firenze alzi la mano. L'ipotesi è più che suggestiva, affascinante e non vedere mani alzate non farebbe gridare allo scandalo. La strada è complicata, sia chiaro, forse impossibile ma come ha riportato radio blu Alcuni personaggi vicini alla Fiorentina avrebbero sondato il terreno sulla eventuale disponibilità del tecnico toscano a sedere sulla panchina viola, riscontrando anche un certo interesse da parte dell'attuale allenatore dello Zenith. Sì perché infondo Luciano Spalletti non ha mai nascosto di volere bene alla Fiorentina e di essere attratto dal fascino del Franchi. Rimane il fatto che l'anno prossimo il tecnico di Certaldo farà la Champions con il suo Zenit e non sarà certo semplice convincerlo a sposare la Fiorentina. Serviranno armi molto intriganti per vederlo sulla panchina viola come ad esempio un progetto sempre più forte. Le premesse non sono delle migliori visto l'attuale situazione viola ma con una presa di posizione da parte della Famiglia Della Valle tutto potrebbe cambiare.

Basti pensare a quello che sta succedendo intorno ai big di questa Fiorentina, da Montolivo a Vargas, da Gilardino a Frey passando per Mutu. Tutti giocatori con dei grandi punti interrogativi circa il loro futuro in riva all'Arno. Garanzie poco stabili per uno come Spalletti ma forse non prioritarie. Se, infatti, i Della Valle decidessero di rifondare affidando la gestione al tecnico dello Zenit le strade potrebbero diventare molto interessanti. Un nuovo ciclo, insomma da consegnare interamente nelle mani di Spalletti. Per adesso rimane un sogno ma senza nessun divieto di vederlo realizzato. Un'ipotesi poco concreta che con poco potrebbe diventare realtà.