Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Qsvs - Braschi: "Robinho? Impossibile non vederlo"

Qsvs - Braschi: "Robinho? Impossibile non vederlo"TUTTO mercato WEB
© foto di Roberto Gabriele
lunedì 21 febbraio 2011, 14:542011
di Giulia Borletto
fonte qsvs-Telelombardia

Tutti favoriti, tutti contenti. Chi si attende lamentele delle grandi sugli episodi arbitrali in questo turno rimarrà senz'altro deluso, dato che le tre pretendenti allo scudetto Milan, Inter e Napoli hanno beneficiato ciascuna di errori (più o meno grossolani) che le hanno favorite in modo decisivo. Niente comunicati, niente strilli al complotto o alla persecuzione questa volta. Una par condicio che nel bene e nel male accontenta e scontenta tutti, mediocrità diffusa o inevitabile fatalità a seconda di come la si voglia leggere, chi è senza aiutino scagli la prima pietra. Di certo il comportamento dei fischietti incontra l'assoluzione del designatore Stefano Braschi. Non ci nascondiamo dietro il fatto che non ci sono degli errori", ha detto l'ex giacchetta nera questa mattina a Radio Anch'Io Lo Sport su Radio Uno. "Sarebbe stupido, ma noi li stiamo limitando al minimo. Se si parla di uno o due errori in dieci partite non è un cattivo risultato".

Dall'analisi del designatore su quanto accaduto nell'ultimo weekend, lo sbaglio più marchiano e incomprensibile (e non potrebbe essere altrimenti) è quello commesso a Verona sul gol di Robinho. "Ci ho pensato tutta la notte e non riesco a spiegarmelo: Banti era vicino e paradossalmente questo l'ha condizionato", ha confessato Braschi.

"Non è riuscito a vedere perché non aveva Robinho frontale ma di traverso e il fatto di essere vicino lo ha danneggiato. Doppio tocco? No, si tratta di un errore punto e basta".

Più indulgente sull'errore commesso a San Siro sul gol con cui l'Inter ha superato il Cagliari sabato sera. "L'episodio di Ranocchia non si sarebbe visto senza la tv. È chiaro che c'è un errore, c'era un fuorigioco. Che abbia toccato il pallone Ranocchia o lo abbia deviato il difensore del Cagliari non cambia niente perché la posizione di Ranocchia è partecipativa e il gol andava annullato".

Sviste a favore di Milan e Inter, ma anche del Napoli, la cui rete vincente è nata da una rimessa laterale invertita. "Non si può andare a sindacare su un fallo laterale di un minuto prima del gol. L'arbitraggio di Gava è stato buono, non ci sono stati episodi da segnalare". Tant'è. Bisognerebbe sapere cosa ne pensano a Verona, Cagliari e Catania.