Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Michele Padovano: "Juve flop e Alex poco rispettato"

Michele Padovano: "Juve flop e Alex poco rispettato"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 28 febbraio 2011, 16:182011
di Redazione TMW.
fonte radio sportiva

Michele Padovano, ex attaccante della Juventus, è intervenuto in esclusiva a Radio Sportiva. Queste le sue dichiarazioni:

Caduta Juve - "Il progetto partito questa estate è fallimentare, i dirigenti della Juventus puntavano a vincere lo scudetto, la società ha illuso i tifosi. La Juve doveva comprare 3 giocatori molto forti e invece è stata fatta una rivoluzione".

Errori - "Andrea Agnelli è una garanzia, è cresciuto insieme a persone che il calcio lo sanno fare, ho molto rispetto per Marotta e Delneri, ma Agnelli si deve circondare di persone capaci. Reputo Delneri un ottimo tecnico però è doveroso e obbligatorio prendere qualche dirigente da parte della proprietà. Alla Juve la gente contesta anche se arrivi secondo".

Conte - "Antonio Conte è un predestinato, prima o poi arriverà sicuramente alla Juve, lui è molto bravo. Ha fatto molto bene, conosce la gavetta".

Buffon - "Buffon non deve essere messo in discussione, così come non deve essere messo in discussione Del Piero. Questi calciatori devono essere rispettati, Del Piero può fare la fortuna della società anche nel futuro. La Juventus è una squadra che deve vincere, per vincere servono campioni, non buoni giocatori".

Attacco - "Anche Capello non usava sempre Del Piero ma lo ha sempre rispettato, cosa che non è successa in questa stagione. Un po´ di inesperienza c´è stata da parte di Delneri".

Ibra-Cavani - "Milan-Napoli sarà determinante ai fini dello scudetto, alla fine la spunterà il Milan perchè ha più qualità. Ibra e Cavani fanno la differenza, ma il primo ha qualcosa in più".

Lavezzi - "Per il Napoli è un giocatore determinante, Lavezzi porta via due-tre difensori, Cavani si faceva trovare al posto giusto e al momento giusto".

Pato - "Io lo farei giocare sempre, è il migliore attaccante che c´è in circolazione, forse Allegri non lo faceva giocare perchè non lo vedeva in forma".