Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, Ibrahimovic: "Il futuro? Nel calcio si cambia in 24 ore..."

Milan, Ibrahimovic: "Il futuro? Nel calcio si cambia in 24 ore..."TUTTO mercato WEB
© foto di LINGRIA/PHOTOVIEWS
lunedì 14 febbraio 2011, 14:452011
di Claudio Colla
fonte www.acmilan.com
"Avevo avuto un colloquio con il City, ma poi mi sono visto bene nel Milan"

In coda all'intervento del tecnico del Milan Massimiliano Allegri, alla vigilia dell'importante sfida d'andata degli ottavi di Champions League contro il Tottenham, prende la parola nella sala stampa di Milanello anche Zlatan Ibrahimovic, interrogato sul proprio futuro oltre che sulla gara di domani: "L'esperienza del Milan in Europa è un grosso vantaggio: qui giocano molti giocatori che hanno vinto la Champions League, questo può aiutare e dare tranquillità alla squadra. La gara di domani sarà molto importante, anche se dovremo affrontare anche il ritorno; il Tottenham è un'ottima squadra, in crescita, lo sta dimostrando in Premier League, e sta raccogliendo molto dopo investimenti importanti. Per noi non sarà facile, credo che il Tottenham sia sullo stesso livello dell'Arsenal. Io cerco sempre di fare gol e di aiutare la squadra, e quando si vince sono contento per aver fatto un buon lavoro: l'importante è vincere, non il fatto che io segni. Domani dobbiamo stare attenti anche a non prendere gol, dobbiamo stare attenti sia all'andata che al ritorno.

Il futuro? Ho giocato in Spagna, in Italia, e so che nel calcio tutto può cambiare in 24 ore. Avevo avuto un colloquio con il Manchester City prima di venire qui, ma in quel momento ho visto il mio futuro nel Milan. In questo momento sono felice al Milan e penso ai miei quattro anni da vivere nel Milan. A Milano mi sento a casa".