Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan: SuperPippo vuole di derby

Milan: SuperPippo vuole di derbyTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 23 marzo 2011, 07:102011
di Redazione TMW.
fonte Telelombardia - qsvs.it

Contro il Palermo i tifosi del Milan si sono accorti del vuoto incontrastato al centro delle aree di rigore avversarie. Quando manca Ibra segnare è un problema e Pato non è ancora in grado di caricarsi la squadra sulle spalle. Da qui le prime critiche al mercato rossonero reo di aver puntato su tanti giocatori in tutti i reparti ma non su una prima punta capace di sostituire Inzaghi dopo il grave infortunio al ginocchio. Ora però in vista del derby l'indiscrezione ha del clamoroso. Proprio Inzaghi avrebbe stupito tutti riuscendo a recuperare a tempo di record. Addirittura viene ventilata la presenza del centravanti tra i convocati per la partitissima contro l'Inter. Sarebbe stato anzi proprio lui a chiedere ad Allegri di essere inserito nella lista.

A dire il vero le ultime che arrivano da Milanello sono di tutt'altro tenore. Vero che Inzaghi sta come al solito bruciando le tappe, ma soltanto in questi giorni si vedranno le prime sgambate della punta. Per questo anche solo sperare di vederlo in panchina pronto a subentrare negli ultimi 20 minuti sembra piuttosto improbabile. Nella vita mai dire mai ma Allegri farà bene a preparare la sfida senza tenere conto di Pippo e di Ibra. Notizie leggermente più incoraggianti giungono sul fronte Pirlo ma anche se dovesse farcela per la panchina il rebus da risolvere è in attacco. Senza Ibra e Super Pippo il Milan non segna, e Pato non dovrà più farli rimpiangere.