Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Napoli-Inter, la sfida è lanciata: un fuoriclasse si candida

Napoli-Inter, la sfida è lanciata: un fuoriclasse si candidaTUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 4 marzo 2011, 14:582011
di Andrea Losapio

Mercato rovente quello che si prospetta nel prossimo giugno. Tanti grandi giocatori potrebbero cambiare casacca, sia per motivi societari che per una questione di motivazioni. Dopo Philippe Mexes, oramai approdato al Milan a parametro zero, anche un personaggio illustre della società romana potrebbe cambiare aria.
Si tratta di Mirko Vucinic, già in rotta con l'ex allenatore Claudio Ranieri, che dopo anni all'ombra del Cupolone starebbe pensando a un addio. La valutazione è alta, ma il montenegrino è stato seguito anche dall'Inter in tempi relativamente recenti.

Con Alexis Sanchez è uno dei giocatori sul taccuino dei dirigenti nerazzurri e la situazione societaria dei capitolini potrebbe aiutare un'eventuale "scippo".
Dall'altra c'è il Napoli, con il club partenopeo in lotta aperta per la Champions League - e forse anche per lo scudetto - e una qualificazione aprirebbe le porte e il portafogli di Aurelio De Laurentiis. Il nome di Vucinic è in lista e il suo agente non ha sottovalutato l'opportunità di trasferirsi ai piedi del Vesuvio, pronto per un nuovo capitolo della propria carriera.
La valutazione è di circa venticinque milioni di euro, scontabili a poco più di venti, anche se Mazzarri dovrebbe considerare il peso specifico di un tridente a cui dovrebbe anche inserirsi Marek Hamsik, che oramai funge più da centrocampista incursore che da terzo attaccante.