Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ora tocca a Leo ed al bilancino per non scontentare nessuno

Ora tocca a Leo ed al bilancino per non scontentare nessunoTUTTO mercato WEB
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS
mercoledì 2 febbraio 2011, 11:282011
di Gianluigi Longari

Adesso per Leonardo, arrivano i grattacapi. Assolutamente ed inevitabilmente pago della grande campagna acquisti orchestrata dalla sua dirigenza, il tecnico nerazzurro prova ad apparecchiare la rimonta tanto sognata dai suoi tifosi, iniziando da Bari. I tre punti in Puglia saranno fondamentali per rosicchiare qualcosa al Milan nella speranza di uscire indenni dal ciclo terribile che toccherà ai nerazzurri di qui in poi. Ciò che sarà interessante osservare, riguarderanno però le scelte di mister Leo, alle prese con un reparto d'attacco pulsante di voglia di far bene e di entusiasmo. Chi schierare, però, dal primo minuto? Le imposizioni della Uefa, che priveranno l'Inter di Pazzini nella massima competizione europea, suggerirebbero una staffetta proprio tra il Pazzo e Milito, con quest'ultimo dedicato più che altro alla massima competizione continentale.

L'unico intoccabile resterebbe Samuel Eto'o, anche se è difficile immaginare un bomber della personalità del Principe stare fuori senza fiatare. Vedremo quali saranno le scelte. Intanto, si rimpingua l'organico anche a centrocampo, con quello che potrebbe essere per distacco l'acquisto migliore di tutti: Wesley Sneijder. L'olandese è apparso tirato a lucido nella sua prima seduta intera effettuata con i compagni, e non è affatto un azzardo immaginarlo in campo se non a Bari, già nella gara successiva contro la Roma.