Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, Amauri: "A disposizione per la sfida alla Samp"

Parma, Amauri: "A disposizione per la sfida alla Samp"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 18 marzo 2011, 18:102011
di Simone Lorini
fonte Sportsbook24.net

E' il turno di Amauri raccontare le aspettative del Parma in vista della sfida alla Sampdoria di Domenica prossima a Marassi. Una sfida a detta di tutti già decisiva per la lotta salvezza in cui si incontreranno le squadre-delusione dei campionato e probabilmente le due formazioni meno in forma della Serie A:

Buongiorno, come stai fisicamente?
"Sto bene, mi sono ripreso da quel problemino e sono al terzo allenamento consecutivo, quindi ci sono".

Come la vincete questa partita con la Sampdoria?
"E' una partita difficile, come tutte. Loro sono in un momento particolare e dobbiamo cercare di usare il nostro gioco per tornare con un risultato positivo".

L'anno scorso la Samp quarta ed il Parma ottavo, nessuno si sarebbe aspettato che questa sfida a distanza di 12 mesi valesse per la salvezza:
"A volte ci sono delle stagioni positive ed altre volte no, e quest'anno stiamo soffrendo entrambe. Loro hanno perso due giocatori importanti, sono stati esclusi dalla Champions e queste penso siano le ragioni. Al di la comunque del loro momento negativo, neanche noi stiamo facendo chissà che cosa, quindi sarà un match importantintissimo in chiave salvezza. Loro hanno il vantaggio di giocare in casa ma noi abbiamo dimostrato di poter fare bene anche in trasferta, andiamo li per continuare a dimostrarlo".

Il tuo arrivo a Parma è stato importante, sia per il valore tecnico che dal piano di vista carismatico. Pensi di poter dare il tuo sugli entrambi i piani?
"Certo, anche se arrivo dalla Juve io nella vita calcistica ho sempre vissuto questo tipo di momenti, anche a Palermo dove l'obiettivo era la salvezza, perciò so cos'è attraversare questi momenti. Abbiamo diversi giocatori che hanno già vissuto queste situazioni, a chi non lo sa dobbiamo cercare di trasmettere questa nostra esperienza. Non sono venuto a Parma solo per motivi personali ma anche per dare una mano al Parma".

Parma e Sampdoria sono gemellate e spesso accade che i tifosi si mischino e tifino persino per l'avversaria. Sarà una cosa strana questa volta, se si ripeterà visto che siete dirette concorrenti:
"Si è vero però è una bella cosa, è difficile vederla in questi tempi. Ogni volta che c'è una partita sembra che ci sia sempre la guerra per cui credo sia una bella cosa ma in campo ci sarà la battaglia per i punti".

Che storia hai a Marassi? Hai bei ricordi?
"Ho bei ricordi ma anche grosse sconfitte, è un bellissimo stadio con un'atmosfera particolare. C'è tutto affinchè ci sia una bella partita".

Il Parma ha difficoltà ad andare in goal, colpa degli attaccanti o non arrivano palloni giocabili da dietro?
"Da quando sono arrivato io posso dire che i palloni ci arrivano. Dobbiamo essere più bravi, una volta andati in vantaggio, a chiudere la partita o esseere furbi e chiuderci per mantenere l'1-0. Non dobbiamo per forza scoprirci ma possiamo anche vincere di misura. Da quando sono qui comunque a parte con Lecce e Milan io le mie occasioni da goal le ho sempre avute".

Hai avuto la possibilità di cambiare diversi sistemi di gioco da quando sei arrivato, in quale ti trovi meglio?
"Dipende dalle partite, ci sono delle partite in cui riesci a fare reparto da solo, altre in cui avere qualcuno al tuo fianco è importante come con la Roma o contro la Fiorentina. Magari con due attaccanti di peso riesci a mettere più in difficoltà l'avversario, penso che il Mister stia lavorando in quella direnzione. Speriamo che Hernan possa stare sempre bene, questa settimana vedo che si è allenato sempre con il gruppo, perchè per noi è un giocatore importante".