Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, ci siamo: la svolta sta per arrivare

Roma, ci siamo: la svolta sta per arrivareTUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
mercoledì 30 marzo 2011, 13:212011
di Antonio Vitiello
di Marco Terrenato per Sportitalia

Nessun dubbio o quasi. La Roma sarà di Thomas Richard DiBenedetto. Le firme e quindi l'ufficialità arriveranno solo dopo metà aprile. Al termine di una due giorni infinita, con oltre 22 ore di colloqui,  il comunicato, apparso solo in tardissima serata, congiunto, e chiarificatore di Italpetroli, UniCredit e Di Benedetto As Roma llc sancisce l'accordo definitivo per il passaggio di proprietà. La Roma, a meno di clamorosi colpi di scena, andrà agli americani guidati dall'uomo con la cravatta rossa, l'azionista dei Boston Red sox, con la costituzione di una NEWco, società partecipata al 60% da DiBenedetto e al 40 dalla Banca, che potrà in seguito cedere parte di questa quota ad altri azionisti. Dunque nessun problema economico tra domanda e offerta, o fiscale, ma solo burocratico, probabilmente sottovalutato da Paolo Fiorentino e i suoi che pensavano di chiudere subito, senza costituire altre società. Per questo si è parlato a lungo negli studi legali Grimaldi e per questo adesso le parti non si incontreranno più, se non per mettere nero su bianco l'accordo che di fatto in casa romanista chiude l'era Sensi e ne apre una nuova a stelle e strisce.

A confermare il tutto anche le parole all'uscita dalla riunione fiume dello stesso Fiorentino "Non riusciamo a firmare subito, ma tutto procede bene". Il tempo per DiBenedetto per offrire le garanzie necessarie per l'adempimento degli impegni negoziati, come riporta la nota ufficiale e per il rafforzamento della squadra e lo sviluppo futuro della AsRoma. In ogni caso il magnate statunitense ripartirà per Boston prima dell'attesa sfida dell'Olimpico tra Roma e Juventus. Per vedere in tribuna il prossimo presidente i tifosi giallorossi dovranno attendere ancora un po'. Ma intanto la nuova Roma può cominciare a porre le basi per il suo avvenire.