Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Top Arcari, Flop Caracciolo, Napoli-Brescia, le pagelle delle rondinelle

Top Arcari, Flop Caracciolo, Napoli-Brescia, le pagelle delle rondinelleTUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Mariani
domenica 6 marzo 2011, 17:192011
di Tommaso Maschio

Arcari 7: Nel primo tempo salva almeno 3 volte la propria porta. Bravo nel finale sui molti palloni che piovono in area.

Zoboli 6: Gara di grande sostanza contro avversari temibili. Non perde mai la calma.

Mareco 6,5: Preferito a Bega per la maggiore fisicità, guida la difesa ed è insuperabile sulle palle alte.

Zebina 6,5: Vive una seconda giovinezza, giocando una gara gagliarda e attenta.

Zambelli 6: Gioca appena 20 minuti, ma di grande intensità, dimostrando ottimo senso della posizione e un buon senso dell'anticipo. Dal 20° Accardi 6,5: Entra subito in gara con interventi decisi. Presidia la fascia contro Maggio e Campagnaro senza mai tremare.

Kone 6,5: Il greco lotta e corre per due. Bravo sia in fase difensiva sia quando può inserirsi in avanti. Una bella rivelazione. Dal 83°Eder 6:Da vivacità e freschezza negli ultimi minuti all'attacco bresciano.

Hetemaj 6,5: Anche lui si sacrifica molto nella fase difensiva, spegnendo le velleità di Gargano.

Vass 6: Lavoro oscuro in mezzo al campo, ma sempre prezioso per bloccare le iniziative azzurre.

Berardi 6,5: Da un grande aiuto ai difensori, salvando due volte la propria porta con interventi decisivi.

Diamanti 6,5: Partita con luci ed ombre del fantasista lombardo. All'inizio gioca troppo arretrato, ma quando avanza crea pericoli, fino al gol sfiorato in apertura di ripresa. Dal 75° Lanzafame sv.

Caracciolo 5: Lotta come un drago da solo contro la difesa azzurra. Ma nel finale spreca almeno 3 palle gol nitide a tu per tu con De Sanctis.