Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Top Matri, flop Marchisio. Juventus-Inter, le pagelle dei bianconeri

Top Matri, flop Marchisio. Juventus-Inter, le pagelle dei bianconeriTUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
domenica 13 febbraio 2011, 22:532011
di Gianluca Losco

Buffon 6,5 - Inoperoso nel primo tempo, bene nella ripresa su Eto'o.

Sorensen 6,5 - Autore dell'assist vincente per Matri, bene anche in difesa.

Barzagli 6,5 - Dà grande sicurezza al reparto arretrato. Ottimi alcuni suoi recuperi.

Bonucci 6 - Tiene bene a bada le minacce nerazzurre.

Chiellini 7 - Ancora un'ottima partita da terzino. Lotta, combatte e si propone con i tempi giusti

Krasic 5,5 - Trova sulla sua strada Zanetti e fa molta fatica. Pochi i suoi guizzi.

Felipe Melo 6,5 - Solita grinta a centrocampo. Recupera anche un buon numero di palloni. Dal 74' Sissoko 5,5 - Entra e si fa ammonire per un fallo a centrocampo; nel finale sbaglia un passaggio pericolosamente.

Aquilani 6 - Ordinato soprattutto nel tenere collegati i reparti della Juventus

Marchisio 5,5 - Non è al meglio e si nota. Fatica molto su Maicon. Dal 72' Pepe s.v.

Toni 6,5 - Lotta e fa valere il suo fisico. Sicuramente una spina nel fianco per l'Inter. Dal 64' Iaquinta 5,5 - Entra dopo un lungo periodo di inattività. Deve reggere l'attacco da solo dato l'infortunio di Matri e durante l'assalto dell'Inter non è facile.

Matri 7 - Si muove molto all'inizio per favorire Toni. Poi trova un bellissimo gol che regala i tre punti alla Juventus. In questo momento è l'uomo in più. Encomiabile nel finale quando sta in campo quasi da fermo per infortunio, e rischia anche di segnare.