Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Un ex devastante al Sant'Elia, Matri regala i tre punti alla Juventus

Un ex devastante al Sant'Elia, Matri regala i tre punti alla JuventusTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
sabato 5 febbraio 2011, 22:392011
di Gianluca Losco

L'aria della Sardegna fa bene ad Alessandro Matri. L'attaccante della Juventus, che non aveva convinto alla prima apparizione in bianconero a Palermo, oggi è stato devastante contro il "suo" Cagliari. Una doppietta che di fatto rilancia la Juventus verso obiettivi importanti, dopo la vittoria in un campo ostico come il Sant'Elia. Tre a uno il risultato a favore degli ospiti, Acquafresca aveva segnato il gol del momentaneo pareggio, Toni ha chiuso i conti a cinque minuti dalla fine. Primo tempo non spettacolare, ma si vede subito che la Juventus ha gran voglia e impone il proprio ritmo sui sardi. Al 20' arriva il vantaggio: azione sulla destra, una finta libera Matri al limite dell'area e destro fulminante dell'attaccante, che trova un Agazzi non perfetto.

Nella ripresa arriva quasi subito, siamo al 51' il pareggio del Cagliari, perfetto cross di Cossu dal centro-sinistra, Acquafresca è libero in area e batte al volo Buffon. Delneri fa entrare Del Piero e Toni e la partita cambia ancora. Arriva il raddoppio della Juventus, ancora con Matri, che batte con una splendida conclusione al volo Agazzi. Il momento chiave del match però è all'84': viene annullato un gol al Cagliari (di Nenè) per un fallo di Canini su Toni, sul ribaltamento di fronte lo stesso Toni, servito al bacio da Del Piero, batte per la terza volta Agazzi con un imperioso stacco di testa. Il Cagliari non demorde, ma il tempo a sua disposizione è davvero poco. Il risultato non cambia neanche nei tre minuti di recupero: Juventus batte Cagliari tre a uno.