Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ventura: "Napoli - Inter un match in una serata straordinaria"

Ventura: "Napoli - Inter un match in una serata straordinaria"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 11 maggio 2011, 20:202011
di Vincenzo Vitiello

L'ex tecnico del Bari, Giampiero Ventura, intervenendo a 'Radio Goal' trasmissione in onda sulle frequenze di Kiss KIss Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha messo in rilievo la serata particolare che potrebbe vivere il San Paolo domenica sera: si incontreranno l'Inter a cui bastarà conquistare un pareggio per fregiarsi del titolo platonico di vice Campione d'Italia ed il Napoli in cerca di un punto che permetterebbe agli uomini di Mazzarri di accedere alla Champions League della prossimna stagione, senza dover disputare la fase dei preliminari. Le motivazioni che spingono le due squadre a conquistare almeno il pareggio sono diverse essendo nettamente maggiori quelle che animano la squadra partenopea che, attualmente, non attraversa un felice momento per la sconfitta di Lecce e per la vicenda Mazzarri:
"La vicenda Mazzarri sicuramente non ha aiutato in questo preciso momento del campionato - afferma Ventura- Il Napoli è vicino al raggiungimento di un obiettivo importante e domenica deve essere una serata straordinaria, vissuta al massimo. A fine stagione ci saranno sicuramente dei chiarimenti tra tecnico e presidente ma prima la Champions diretta, nessuno devi distrarsi. Mi auguro che Mazzarri resti ma se non dovesse rimanere sicuramente si troverà un modo per migliorare ancora gli obiettivi.

La partita del San Paolo? L'Inter ormai non ha più traguardi da tagliare, mentre quello del Napoli è abbastanza chiaro. Le motivazioni fanno la differenza.
Io per il dopo Conte? Di quest'affare non so nulla. Se Conte andasse via, mi farebbe piacere andare a Siena? Se dovesse succedere sarei contento, perché tornerei a lavorare con Giorgio Perinetti, trovando peraltro la strada spianata dall'ottimo lavoro di Conte, per il quale sarei felice, perché avrebbe finalmente coronato il sogno di allenare la Juventus".