Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Atalanta, Colantuono: "Moralez? Aiutiamolo a superare questo momento"

Atalanta, Colantuono: "Moralez? Aiutiamolo a superare questo momento"TUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
venerdì 21 dicembre 2012, 15:382012
di Antonio Vitiello

Il tecnico dell'Atalanta, Stefano Colantuono, ha parlato oggi in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l'Udinese. Ecco le principali parole riportate da TuttoAtalanta.com
Schelotto non è tra i convocati?
"Non c'è perché a inizio settimana è stato poco bene e negli ultimi giorni non si è allenato. A me dispiace perché ultimamente si sta parlando dell'Atalanta per altre cose. Pensiamo alla partita che è molto più importante".
Ha già deciso il modulo?
"Non so ancora che modulo sfrutteremo. Molto probabilmente giocherà Raimondi al posto di Schelotto, ma non so ancora se da terzino o da esterno di centrocampo".
Che squadra è l'Udinese per lei?
"Si tratta di una squadra che negli ultimi anni è stata sempre nelle posizioni alte della classifica.

Sono difficili da affrontare perché hanno un allenatore molto bravo. Hanno perso qualcosa ma stanno comunque facendo un buon campionato".
Saranno stanchi per via dell'impegno di mercoledì in Coppa Italia?
"Sono abituati a questo tipo di ritmo e sanno cosa devono fare. Credo recupereranno le energie senza problemi".
Moralez non è al top della condizione: potrebbe rifiatare?
"Fa parte di un processo fisiologico di un calciatore. Dobbiamo aiutarlo a superare questo momento. Non mi preoccupa questo fatto perché è tra quelli che ha giocato di più".