Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Carlo Nesti: "Juve: valutiamo il peso dei rigori negati"

Carlo Nesti: "Juve: valutiamo il peso dei rigori negati"TUTTO mercato WEB
giovedì 16 febbraio 2012, 16:142012
di Chiara Biondini
fonte di Carlo Nesti per Carlonesti.it

La questione-rigori è talmente soggettiva, che difficilmente se ne esce... "vivi". Ciascuno ha la "sua verità", perché ciascuno può considerare un episodio più, o meno, grave. Personalmente (la mia opinione è, appunto, individuale), valuto la protesta di Conte "comprensibile" (che è diverso da "condivisibile"), per ragioni non "numeriche", ma "temporali".

A livello "numerico", ritengo che la Juve abbia ricevuto 7 "favori" e 7 "torti", e il Milan 6 "favori" e 9 "torti". Però, a livello "temporale", non tutti i rigori sono uguali. Nel momento, forse, decisivo del torneo, per 2 volte la Juve è stata penalizzata a ridosso del novantesimo minuto: 84' braccio di Vergassola (0-0), e 93' Santacroce su Pirlo (0-0). Sono decisioni "pesanti", per cui è inevitabile che un allenatore "sbotti", a fine partita.