Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Cittadella, Foscarini: "Contro la Nocerina abbiamo sofferto"

Cittadella, Foscarini: "Contro la Nocerina abbiamo sofferto"TUTTO mercato WEB
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
sabato 18 febbraio 2012, 18:472012
di Luca Esposito
fonte TuttoNocerina.com

Al Cittadella mancano ora poche vittorie per la salvezza. Oggi i granata hanno vinto, ma hanno anche rischiato come sottolinea anche il loro tecnico Claudio Foscarini, il quale ben conosceva la pericolosità della Nocerina. "Penso che rispetto ad altre partite giocate in precedenza, oggi abbiamo sofferto molto di più - così il tecnico pavese in sala stampa a Nocera - Il Cittadella fuori casa spesso era riuscito a tenere più palla, ma oggi abbiamo fatto molta fatica. Sapevamo che avremmo trovato una Nocerina che ci avrebbe aggredito, siamo stati bravi a sfruttare l'occasione, ma siamo riusciti comunque a fare una grande fase difensiva e soprattutto devo dire che la nostra retroguardia ha lavorato molto bene. In certe circostanze, soprattutto nel finale, siamo stati anche fortunati, però quello che ci è stato tolto con il Brescia ce lo siamo guadagnato oggi. Comunque i tre punti che abbiamo riportato oggi ci consentono di guardare con serenità al nostro obiettivo, che resta sempre la salvezza.

La Nocerina ha giocato con cuore, in alcune circostanze non ha centrato la porta, ma ha giocato una partita molto generosa. Non sempre si riesce ad avere la lucidità nel leggere certe situazioni, ma questo è il calcio e bisogna saperlo accettare". A Foscarini, che è nei quadri dei veneti ormai da nove anni, viene chiesto scherzosamente se e quando smetterà di fare il Ferguson del Cittadella. "Fino a quando la società non mi caccia, rimango altri dieci anni. A parte gli scherzi, non dico che è casuale, ma ogni volta faccio un contratto di un anno solo col Cittadella, poi alla fine della stagione riparliamo con la proprietà. Ci siamo trovati d'accordo sui programmi e abbiamo continuato assieme. Ogni anno a maggio termina il mio mandato e poi...". Qualche altra società lo avrà pur chiamato per fargli allenare la propria squadra, dice qualcuno dei presenti in sala stampa: "Eh, speravo mi chiamasse l'Inter o il Real Madrid, ma non si sono fatte sentire", così scherza Foscarini.