Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Bisoli

...con Bisoli TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 10 febbraio 2012, 00:002012
di Alessio Alaimo
"Juve, lo scudetto sarà tuo. Capello, che uomo! Vi racconto Taider, non ha ancora fatto niente!"

In attesa di tornare in pista, fa le carte al campionato. Pierpaolo Bisoli, ex allenatore del Bologna, ai microfoni di TuttoMercatoWeb si pronuncia sul momento che stanno attraversando alcune squadre, con qualche accenno alle dimissioni di Fabio Capello dall'Inghilterra. E c'è spazio anche per Taider, nuovo acquisto della Juve.

Bisoli, partiamo dal campionato. La Juventus va a gonfie vele.
"Il campionato è difficile, non esistono partite semplici. A differenza degli altri campionati, qui te la devi giocare alla morte contro tutti. Puoi perdere o vincere sempre. Per lo scudetto è lotta Juve-Milan. I bianconeri stanno facendo un grande lavoro, partendo senza i favori del pronostico e hanno preso consapevolezza dei propri mezzi e sono favoriti".

Juve che ha acquistato la metà di Taider, per giugno. È pronto?
"Con me ha fatto il ritiro, si vedevano le sue potenzialità. Bisognava aspettarlo, Pioli lo ha fatto e ora il ragazzo sta raccogliendo i suoi frutti. Con il tempo può essere buttato dentro insieme a tutti gli altri. Però è presto per dire che sia da Juve. Non ha ancora fatto niente...".

Intanto Capello si è dimesso da allenatore dell'Inghilterra.
"Ha dimostrato di essere un uomo leale verso i suoi giocatori. A decidere il capitano deve essere l'allenatore. Grande com'è ha deciso di dimettersi".

Avrebbe fatto lo stesso?
"Penso proprio di si. Capello ha dimostrato lealtà nei confronti dei giocatori".

Pronto per tornare in pista?
"Un allenatore non può essere giudicato dopo quattro partite. Conosco il lavoro che ho svolto in ritiro con il Bologna. Ora cerco una società che abbia voglia di farmi lavorare facendo crescere dei giovani, con tranquillità".