Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

...con Cribari

...con CribariTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
venerdì 28 dicembre 2012, 00:002012
di Alessio Alaimo
"Rangers, tutto fantastico. Torneremo in alto. Italia, mi manchi. Lazio nel cuore, ma con Lotito è finita male. Rocchi resta biancoceleste. Juve, contro il Celtic è dura!"

Emilson Cribari ha sorpreso tutti. Dopo tredici anni in Italia se n'è andato in Scozia, ai Rangers Glasgow. "Potrebbe sembrare una frase fatta, ma mi sto trovando meglio di quanto immaginassi", ammette l'ex difensore della Lazio a TuttoMercatoWeb.

Una seconda carriera, in Scozia: sembra che vada tutto bene...
"Qui c'è una società che punta a risalire. E poi è incredibile come la gente ci segue, abbiamo sempre 40-50mila persone che provano a trascinarci. Poi qui ho trovato una struttura molto più grande rispetto a quanto pensassi quando ne sentivo parlare. Vogliamo tornare in alto".

Nostalgia dell'Italia?
"Per forza. Sono stato tredici anni, ho lasciato tanti amici, ho avuto tante soddisfazioni. L'Italia rimarrà nei miei ricordi per il resto della vita".

La Lazio nel cuore, nonostante l'ultimo anno.
"È stata una storia di amore-odio. Ho cominciato bene e vissuto i momenti più alti della mia carriera, fino a giocare in Champions League. Poi con Lotito, l'ultima stagione, non è finita bene. Ma preferisco ricordare i periodi più belli, che sono tanti".

A proposito di Lazio: Zàrate non vive un bel momento.
"Non basta avere piedi buoni. Ma non sono a conoscenza dei suoi problemi, perché con lui non ho un rapporto d'amicizia".

Chi sente ancora della sua Lazio?
"Rocchi su tutti. Ci sentiamo spesso".

Potrebbe andar via dalla Lazio: Inter, Siena e Pescara chiamano...
"No, non ci credo. Lui è molto legato a società e ambiente, ha fatto parte della ricostruzione della Lazio e se andasse via sarebbe una sorpresa".

Obiettivi per il futuro: il suo?
"Ho firmato due anni, voglio conquistare la fiducia di tutto l'ambiente. Qui sono felice, voglio rivivere bei momenti come giocare in Europa e vincere qualche trofeo".

Avversari scozzesi: la Juventus, in Champions, affronterà il Celtic.
"In casa non è facile, qui in Scozia troverà un ambiente complicato e un avversario tosto. Poi in casa, la Juve, potrebbe spuntarla".