Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

G.Fontana: "Napoli, due punti non son tanti. Ai tifosi dico..."

ESCLUSIVA TMW - G.Fontana: "Napoli, due punti non son tanti. Ai tifosi dico..."TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 19 dicembre 2012, 08:152012
di Gianluca Losco
fonte Raffaella Bon

È sicuramente la comferma della penalizzazione del Napoli il tema caldo di questi giorni. Un meno due che porta i partenopei al quinto posto, e una squalifica che fa finire in grande anticipo il campionato di capitan Cannavaro. Di questo TuttoMercatoWeb ha parlato con Gaetano Fontana.

"Mi spiace per la squadra e per Grava e Cannavaro, perché si sono trovati al centro di una situazione della quale non sono colpevoli; ma oggi la legge responsabilizza la società e paga dazio. Mi spiace per loro, li conosco personalmente e sono ragazzi stupendi: solo perché non hanno denunciato pagano oltre misura. Qualcosa andrebbe rivisto, mi compiaccio che ci sono ragazzi come loro che non partecipano a situazioni losche".

Il Napoli come reagirà?
"Sono arrabbiati, se fosse capitato a me avrei fatto di tutto per cercare quanto meno di dare conforto ai miei compagno con i risultati e cercare di farli sentire parte integrante di un campionato ancora aperto".

Il campionato è davvero aperto?
"Due punti non sono tanti, ciò che manca sono i risultati che non sono riusciti a cogliere nelle ultime prestazioni: il divario diventa importante per questo. Se avessero fatto risultato col Bologna e altre squadre i due punti non peserebbero più di tanto".

Mazzarri come caricherà la squadra?
"Io credo che la medicina sia concentrarsi sull'imminente partita di Siena, cercando di recuperare energie mentali".

Grava e Cannavaro come vivranno questa situazione?
"Sicuramente non è una situazione bella; non c'è un responsabile diretto e tocca pagare per una cosa non fatta. Con Grava ho condiviso la rinascita del Napoli, con Cannavaro ho vissuto momenti emozionanti capendo che professionista sia: ha fatto tanto per giocare per la squadra del cuore ed avere la fascia da capitano".

Come deve reagire, invece, la piazza?
"Deve avere la pazienza di sostenere un progetto importante, i tifosi vorrebbero tanto da questa squadra. La crescita passa attraverso questi momenti e bisogna saperli vivere senza critiche eccessive, altrimenti si rompe il giocattolo".

© Riproduzione riservata