Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Roma, Cervone: "Bravo Marquinhos, deluso da Destro"

ESCLUSIVA TMW - Roma, Cervone: "Bravo Marquinhos, deluso da Destro"TUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
martedì 25 dicembre 2012, 16:012012
di Marco Conterio

E' la Roma dei giovani, la Roma del futuro. Tanti talenti, tanti prospetti, figli di una rivoluzione d'estate che Tuttomercatoweb.com ha voluto analizzare con l'ex portiere Giovanni Cervone.
Partiamo da un suo 'collega': Goicoechea.
"E' un ragazzo voluto fortemente da Zeman, che sa leggere le situazioni e che gioca molto fuori dalla porta. Sta facendo benissimo, ha preso sicurezza e Zeman ha avuto ragione".
Capitolo baby difesa brasiliana.
"Marquinhos e Castan li conoscevamo poco ma è una coppia fortissima. Hanno bisogno di tempo e ne hanno avuto, ma in poco tempo hanno dimostrato le qualità. Marquinhos sta facendo grandi cose, mi ricorda un Vierchowod ma anche più tecnico".


Andiamo su Ivan Piris e su Dodò.
"Il primo è partito malissimo, fischiato e contestato ma ora si è rimesso in riga, facendo benissimo. Ha preso padronanza del ruolo, mentre Dodò ha giocato poco ed ha bisogno di tempo per giocare".
Tachtsidis intanto ha preso il posto a De Rossi con Bradley e Florenzi.
"Ora Zeman vede meglio il greco di De Rossi, ma a breve le cose potrebbero cambiare ancora, potrà riprendersi il suo posto. Florenzi, invece, è un romano purosangue: è la sorpresa più bella di questa Roma".
Destro la convince?
"Destro mi ha deluso, mentre nelle ultime gare ha voluto strafare visto che non riusciva a segnare. Tanti errori dovuti alla voglia di realizzare, si era messo una strada sbagliata, poi con Totti al fianco è tornato su binari migliori".
Nico Lopez doveva giocare, invece...
"E' troppo giovane, deve ancora migliorare per giocare a questi livelli".

© Riproduzione riservata