Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fiorentina, prima la salvezza poi il rilancio

Fiorentina, prima la salvezza poi il rilancioTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 26 febbraio 2012, 07:032012
di Redazione TMW.
fonte Lorenzo Marucci per firenzeviola.it

Non torna niente nella stagione della Fiorentina. Un'annata nata male, tra giocatori beccati a far tardi la sera, scarso attaccamento alla maglia e poche motivazioni. E' stato un campionato che neanche l'avvento di Delio Rossi, tecnico esperto e abituato pure a entrare in corsa è riuscito a raddrizzare. E poi quando qualche barlume di gioco è emerso dal grigiore generale, si è messa di mezzo anche un po' di cattiva sorte (o mancanza di cinismo) come nel primo tempo a Bologna. Adesso, per la partita contro la Lazio, viene a mancare pure Amauri, bloccato da un guaio muscolare. Verrebbe proprio da dire che la speranza è una sola, terminare la stagione al più presto e dimenticarsela in fretta. Certo, Amauri non ha risolto i problemi viola né ha incantato, perché in effetti l'assenza di oltre sei mesi dai campi si è fatta sentire. Nelle prime due gare si era guadagnato gli applausi ma soprattutto per l'impegno e la voglia di battersi, visto che la miglior condizione è ancora lontana. Così anche lui resta un'incognita, per il presente e soprattutto per il futuro.

L'assenza è ad ogni modo pesante se si considera che in attacco in trasferta ha segnato il solo Jovetic...
   A maggio verranno tirate le somme, ha detto Della Valle, ma per la prima volta da una serie di anni a questa parte non potranno essere fatti a sconti a nessuno. Un giro di vite necessario, per dare un segnale anche alla città, desiderosa di capire fino in fondo quale sarà l'effettivo rilancio da parte del club.
   Nel frattempo la partita contro la Lazio assume quasi il significato di una sfida tra... chi sta peggio, anche se comunque i biancocelesti occupano pur sempre il terzo posto. Delio Rossi potrebbe avere l'occasione di prendersi un'ulteriore rivincita su Lotito, ma in questo momento pare non pensarci troppo. In effetti le assenze lo preoccupano. All'Olimpico dovrà far giocare Ljajic accanto a Jovetic: il ragazzino serbo resta una piccola grande delusione, anche se proprio con Jo-Jo a Novara disputò un'ottima gara, con due assist per il montenegrino. Quando occorre aggrapparsi a qualcosa, è necessario andare a scovare anche questi precedenti...