Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Il punto sulla Premier League - United vicino al titolo di inverno, rinascita Chelsea

Il punto sulla Premier League - United vicino al titolo di inverno, rinascita ChelseaTUTTO mercato WEB
© foto di Imago/Image Sport
lunedì 10 dicembre 2012, 06:002012
di Simone Lorini

Con la vittoria nel derby di Manchester giocato ieri all'Etihad Stadium, i Red Devils di Ferguson assurgono al ruolo di favoriti assoluti al titolo 2012-2012 della Premier League, avendo in tasca in particolare quello del girone di andata. Con sei punti di distacco e lo scontro diretto favorevole, al Manchester United basterà infatti una vittoria interna nel prossimo turno per laurearsi con due giornate di anticipo campione d'inverno d'Inghilterra. Troppo forte l'attacco costruito da Alex Ferguson per la ballerina difesa di Mancini, privata peraltro dopo 20' di un cardine come Kompany. Rooney prima e van Persie poi (11 reti stagionali in campionato con quella di ieri al 93') hanno fatto a fettine la debole resistenza dei Citizens, smarriti in avanti e distratti dietro. Nella domenica di Premier c'è stato spazio anche per altre due gare, che hanno visto il trionfo di Liverpool intesa come città. Reds ed Everton hanno infatti trionfato nei rispettivi impegnativi incontri contro le londinesi West Ham e Tottenham, ed in entrambi i casi non sono mancate le emozioni. A Goodison Park, la squadra di Moyes, perdeva 0-1 infatti al 90', salvo poi ribaltare tutto in due minuti e aggiudicarsi una rocambolesca vittoria. Non meno emozionante il trionfo del Liverpool, dapprima in vantaggio col West Ham, poi raggiunto e superato, ed infine vittorioso con rete finale di Shelvey, che in assenza di Suarez si preso lo scomodo ruolo di riferimento offensivo della squadra.

Emozioni e gol non sono mancati nemmeno sabato, con un solo 0-0, quello tra Aston Villa e Stoke City, e risultati importanti in chiave Europa e salvezza. Del primo schieramento fa certamente il successo casalingo dell'Arsenal: un generoso (per non dire inesistente) rigore di Arteta al 26' spiana la strada ai Gunners, che nella ripresa insistono alla ricerca del raddoppio, il qualche arriva ancora con una conclusione dagli 11 metri dello stesso spagnolo. Il Chelsea di Benitez trova la prima vittoria dopo due pari ed un ko, guidato da un super Torres: un addio perfetto alla Premier prima della partenza per il Giappone, dove l'ex tecnico dell'Inter potrà avere l'occasione di bissare il trionfo ottenuto due anni fa coi nerazzurri al Mondiale per Club. La doppietta del Nino spalanca la strada ai tre punti nel primo tempo, poi nella ripresa arrivano le reti di Mata e Johnson a fissare il risultato finale sull'1-3 e far tornare i Blues al terzo posto solitario. In chiave salvezza, omportantissima vittoria interna dl Southampton che grazie al gol di Puncheon allontana la zona rossa e sale a quota 15 in classifica, mettendo tra sè e la terzultima due lunghezze di distacco. Pari utile ai padroni di casa e affatto ben accolto per gli ospiti tra tra Wigan e QPR, coi londinesi ancora ultimi e che vedono la zona salvezza allontanarsi sempre più. Il primo tempo si chiude 1-1: al gol del vantaggio di McCharty risponde pochi minuti dopo Nelsen. Nella ripresa il gol di Cissè illude gli ospiti, ma tre minuti dopo ancora McCharty realizza il definitivo 2-2. Infine gol e spettacolo al Liberty Stadium di Swansea, nonostante un primo tempo disastroso dei gallesi: al 45' infatti il Norwich è già in vantaggio di tre reti e la ripresa pare diventare una pura formalità per le due squadre. Tuttavia, gli immediati gol di Michu e de Guzman ravvivano le speranze dei padroni di casa, ma il poker di Snodgrass chiude definitivamente i giochi, nonostante il gol finale del solito Michu, arrivato a 12 reti in campionato e capocannoniere solitario della lega. Ecco nel dettaglio risultati e classifica.

Sabato 8 Dicembre
Arsenal-WBA 2-0
(26', 64' rig. Arteta)
Aston Villa-Stoke City 0-0
Southampton-Reading 1-0
(61' Puncheon)
Sunderland-Chelsea 1-3
(12', 47' Torres (C), 49' Mata (C), 64' Johnson (S))
Swansea City-Norwich City 3-4
(16' Whittaker (N), 40' Bassong (N), 44' Holt (N), 51', 92' Michu (S), 61' de Guzman (S), 77' Snodgrass (N))
Wigan-QPR 2-2
(19' McCarthy (W), 27' Nelsen (Q), 71' Cissè (Q), 74' Beausejour (w))

Domenica 9 Dicembre
Manchester City-Manchester United 2-3
(16', 29' Rooney (MU), 60' Tourè (MC), 86' Zabaleta (MC), 92' van Persie (MU))
Everton-Tottenham 2-1
(76' Dempsey (T), 90' Pienaar (E), 91' Jelavic (E))
West Ham-Liverpool 2-3
(11' Johnson (L), 36' Noble (W), 43' aut. Gerrard (W), 76' Cole (L), 79' Shelvey)

Lunedì 10 Dicembre
21:00  Fulham-Newcastle

CLASSIFICA
Manchester Utd 39, Manchester City 33, Chelsea 29, Everton 26, Tottenham 26, West Brom 26, Arsenal 24, Swansea 23, Stoke 23, Liverpool 22, West Ham 22, Norwich 22, Fulham 17, Newcastle 17, Southampton 15, Aston Villa 15, Wigan 15, Sunderland 13, Reading 9, QPR 7.