Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Ranieri: "Non penso alle dimissioni"

Inter, Ranieri: "Non penso alle dimissioni"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 17 febbraio 2012, 23:112012
di Alberto Forestieri

Attenta analisi dei problemi attuali dell'Inter quella di Claudio Ranieri, in sala stampa ai microfoni di Sky Sport. L'ex allenatore della Roma ha puntualizzato le numerose difficoltà dei nerazzurri dopo la pesante sconfitta interna contro il Bologna. Ecco le sue dichiarazioni: "Non stiamo dando quello che è nelle nostre possibilità. Stiamo attraversando un periodo particolare, dobbiamo quindi assumerci le nostre responsabilità e chiedere scusa ai nostri tifosi e al nostro presidente. Mi aspettavo una partita difficile, ma non con questo epilogo. La trasferta di Marsiglia? Dobbiamo tranquillizzarci un attimino, analizzare le situazioni. Avevamo trovato un equilibrio, un'ottima compattezza tattica.

Adesso abbiamo perso tutto, prendiamo gol alla prima occasione avversaria. Ho fatto molti cambi negli ultimi tempi perché ritenevo giusto fare degli accorgimenti. Non medito nulla di clamoroso, siamo tutti molto uniti per trovare una soluzione a questi problemi. Sneijder? Dovrebbe essere l'uomo in più dietro le punte, ma quando siamo in difficoltà lo allargo senza fargli recuperare palla, per cui devo aggiustare un po' tutta la squadra. La sostituzione Forlan-Poli? Non ce l'avremmo mai fatta se avessi inserito subito un'altra punta. Quando la casa sta crollando non ha senso aggiungere tegole su tegole, ma è più giusto mettere un pilastro in più. Comunque non molliamo, pensiamo già alla Champions League".