Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Juve, contatto: il top player è scelto, mancano due milioni!

Juve, contatto: il top player è scelto, mancano due milioni!TUTTO mercato WEB
© foto di RICHRD PELHAM
venerdì 25 maggio 2012, 09:352012
di Gianluigi Longari

Dopo la conta, le chiacchiere ed i fiumi d'inchiostro, la corsa al top player bianconera è finalmente giunta al dunque. Niente piste esotiche, nessun nome nuovo e particolare: semplicemente il primo della lista. L'indiscrezione ci arriva in redazione nella tardissima serata di ieri, ed è di quelle pesanti.

Van Persie a Torino, e non in visita di piacere. 
Gli ingredienti per quest'ipotesi ci sarebbero pure, con la toccata e fuga allo Juventus Stadium, il tour panoramico della città e quant'altro. Tuttavia ciò che coglie nel segno è il contatto con i vertici dirigenziali bianconeri, la capatina in corso Galileo Ferraris e soprattutto il confronto dedicato all'aspetto economico. Esplorativo, intendiamoci, ma maledettamente concreto. 
Due e spiccioli i milioni di disavanzo tra domanda ed offerta, con la promessa di risentirsi, rifrequentarsi, e soprattutto con la certezza di essersi piaciuti. 
Certo, le cifre del City sono incommensurabilmente più alte, ma la Juve è la Juve, e lo stimolo di  occupare nei cuori bianconeri il posto lasciato vacante da Alessandro Del Piero è una tentazione che può valere il sacrificio economico di chi ricco lo è già, di chi vive per gli stimoli che il proprio lavoro gli offre, di chi vuole finalmente vincere. 
A Torino lo sanno, e da qualche ora anche Robin Van Persie lo ha ben chiaro in testa.