Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Krasic-Zenit, se ne parla ma i russi cercano altro

Krasic-Zenit, se ne parla ma i russi cercano altroTUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
giovedì 9 febbraio 2012, 13:252012
di Luca Bargellini

Ormai dai giorni le voci circa il passaggio di Milos Krasic allo Zenit San Pietroburgo tengono banco nei corridoi del calcio italiano. L'esterno serbo ormai non fa più parte del progetto tecnico della Juventus e per questo ha scelto di lasciare Torino. L'addio ai colori bianconeri però deve concretizzarsi a titolo definitivo: niente prestito, dunque, e addio all'ipotesi che nelle scorse settimane hanno legato l'ex CSKA alla Lazio.

La realtà è però che il club russo ha ben altre priorità rispetto alla trattativa per il biondo centrocampista. Dopo l'infortunio che ha messo ko Danny, Luciano Spalletti, fresco di rinnovo fino al 2015, ha bisogno di un'alternativa all'attaccante venezuelano. Un nome, magari di non primissimo piano, ma in grado di supportare il fronte offensivo della squadra sul versante della Russian Premier League (la lista Champions non è infatti modificabile, ndr). Sulla base di queste necessità nomi come quello di Andrey Arshavin dell'Arsenal si escludono da soli, dato che appare complicato che l'attaccante dei Gunners accetti un ruolo di comprimario al momento del rientro del numero 10 dello Zenit. Allo stesso tempo elementi come Mauro Zarate, in cerca di rilancio dopo sei mesi di scarsi risultati all'Inter cerca un palcoscenico per rilanciarsi, sembrano difficilmente adattabili a sogni di gloria del club

Serve un elemento che regali certezze sul piano tecnico combinate ad una voglia di nuovi stimoli che un campionato emergente come quello russo può regalare anche a giocatori d'esperienza. E Milos Krasic? La sensazione è che rischi di rimanere nei box bianconeri fino al termine della stagione.