Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio, Petkovic: "Klose-dipendenza? Lo dite voi giornalisti"

Lazio, Petkovic: "Klose-dipendenza? Lo dite voi giornalisti"TUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
venerdì 14 dicembre 2012, 16:332012
di Gaetano Mocciaro
fonte lalaziosiamonoi.it

In conferenza stampa pre-Inter, parla il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic. Questi alcuni passaggi: "Salvo alcuni giocatori, come Ederson, tutti possono essere convocati. Oggi sosterremo l'ultimo allenamento e di conseguenza sceglierò i convocati e la formazione titolare". Su Klose: "Sono convinto che la sua assenza c'entri poco con il pari di Bologna. Il pareggio è dipeso dalla prestazione della squadra che ha comunque creato alcune occasioni senza sfruttarle, anche per l'ottima prestazione del Bologna. Klose-dipendenza? Vostre considerazioni.

Io reputo che la mia squadra abbia fatto bene e anzi credo che manchi qualche punto perso durante la stagione. Sono contento del comportamento dei miei ragazzi finora e credo, anzi, che possiamo migliorare". Su Lulic: "Non è stato solo lui a stare in panchina e questo non significa nulla. Un periodo di riflessione può aiutarlo, ma sicuramente Lulic è un titolare. Ora stanno tutti bene fisicamente e questo mi aiuta perché ho diverse possibilità e posso mettere i calciatori in competizione tra loro". Infine, un confronto con Andrea Stramaccioni: "Abbiamo avuto le stesse difficoltà, sotto punti di vista differenti: lui ha dovuto dimostrare il suo valore perché arrivava dal settore giovanile e io perché ero sconosciuto ai più".