Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Lazio, Simone Inzaghi: "Contro l'Atletico sarà dura"

Lazio, Simone Inzaghi: "Contro l'Atletico sarà dura"TUTTO mercato WEB
© foto di Filippo Gabutti
mercoledì 15 febbraio 2012, 11:392012
di Gianluca Losco

C'è grande attesa in casa Lazio per la gara di domani in Europa League contro l'Atletico Madrid. Per parlare della sfida, lalaziosiamonoi.it ha contattato Simone Inzaghi, che con la maglia biancoceleste detiene il record di reti in competizioni europee: "La gara con l'Atletico Madrid è molto difficile, la formazione spagnola è insidiosa quasi quanto le due squadre di Manchester, ma penso che i ragazzi possano sicuramente fare bene. Gli infortuni che hanno colpito la Lazio sono tanti, ma i ragazzi sono stati bravissimi a far quadrato. Nonostante la marea di assenze con cui bisogna fare i conti, la squadra biancoceleste è terza in classifica e questo vuol dire che il gruppo c'è. Il mister ha fatto sentire grosso modo tutti importanti. Quando ha avuto bisogno di qualcuno che, in un particolare momento, stava giocando un po' di meno, ha ottenuto risposte positive.

Ci tengo a riservare un grosso applauso a Reja e ai miei ex compagni di squadra. Simeone? E' semplicemente un grande, è stato un ottimo compagno di squadra, ma soprattutto un grande uomo e un grande amico. Ora sta dimostrando le sue qualità anche da allenatore. Giocare con lui è stato un onore per me, ci siamo tolti tante soddisfazioni, soprattutto conquistando lo scudetto. Ho un buonissimo ricordo di lui. Ripeto, oltre che un grande calciatore, è soprattutto una persona eccezionale".