Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, cantiere aperto

Milan, cantiere apertoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
sabato 19 maggio 2012, 06:502012
di Redazione TMW.
fonte Federico Faranda per qsvs.it

Il Milan è un cantiere aperto e in via Turati Galliani continua a mettere in fila incontri su incontri, per definire le strategie rossonere per la prossima stagione. Dopo i numerosi addii molto bolle in pentola e già tanto è stato fatto. A partire dal rinnovo del capitano Ambrosini per un'altra stagione, passando dall'ufficializzazione dei nuovi arrivi Montolivo e Traorè. Nella giornata di ieri poi si sono svolti appuntamenti con l'agente d'Amico, per discutere del futuro di Maxi Lopez al momento incerto e di Rigoni, centrocampista avanzato del Novara in orbita rossonera. Con Alessandro Moggi, la conversazione si è sviluppata attorno al nome di Balzaretti, esterno del Palermo su cui sono stati puntati gli occhi. Ma a far rimanere tutti con il fiato sospeso è la doppia questione Thiago Silva-Ibrahimovic. Le smentite sull'addio dello svedese si accavallano, ma Zlatan vuole garanzie per il futuro e la corte di Real Madrid e Manchester City potrebbe diventare serrata. La composizione del reparto offensivo è il vero rebus per l'anno prossimo.

Il grande nome arriverà solo in caso di sacrificio di un big. Robinho pare sia destinato a non andare in Brasile a meno di clamorose novità, la valutazione di Pato è scesa dopo l'ultima stagione passata in infermeria e non ha senso cederlo. Per questo la situazione Ibra è tenuta sotto stretta osservazione. E poi c'è il caso Thiago Silva. Pare che Galliani nel chiuso del suo ufficio abbia rivelato ad Ambrosini: "E' dura resistere agli assalti delle big per il brasiliano". Ma il Milan da quell'orecchio al momento sembra non sentirci. Cedere un altro gioiello difensivo dopo l'addio di Nesta vorrebbe dire ammainare definitivamente bandiera bianca.