Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Milan, Cristante riabbraccia il Friuli: il baby talento scalda i motori

Milan, Cristante riabbraccia il Friuli: il baby talento scalda i motoriTUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
sabato 11 febbraio 2012, 16:372012
di Alessio Alaimo

L'esordio tra i grandi lo ha già fatto, in un palcoscenico importante. Il più importante, la Champions League. Bryan Cristante, centrocampista classe '95, in forza al Milan, questo pomeriggio è stato convocato - un po' per l'emergenza centrocampo e un po' perché l'obiettivo è quello di inserirlo in pianta stabile nel tempo - da Massimiliano Allegri per la partita che avrà inizio tra poche ore, contro l'Udinese, al Friuli.

Aria di casa. Aria di famiglia, per il giovane Bryan. Un predestinato, dicono. Uno che non molla mai e ha tanta voglia di arrivare. Nato a San Vito al Tagliamento, Cristante riabbraccerà il Friuli da avversario. L'impatto, in Champions, con il calcio dei grandi, è stato positivo. Se le cose si mettessero bene durante la partita, Allegri potrebbe anche concedergli la gioia di timbrare il cartellino e calcare un altro campo di livello. Poco male se non dovesse essere così, perché il tempo è comunque dalla sua. Dalla parte di Bryan Cristante, giovane e di talento. Lo sa bene il Chelsea, che qualche settimana fa ha fatto un sondaggio. Immediatamente respinto da Ariedo Braida. Perché il giovane centrocampista, assistito da Giuseppe Riso - uno che di talenti se ne intende -, rappresenta il futuro rossonero. Ma un passo alla volta. E oggi è il giorno del ritorno a casa. Nella terra che lo ha visto nascere e che, scherzi del destino, potrebbe anche vederlo esordire in campionato...