Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Nocerina, Castaldo: "Bisogna fare risultato contro la Juve Stabia"

Nocerina, Castaldo: "Bisogna fare risultato contro la Juve Stabia"TUTTO mercato WEB
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
mercoledì 29 febbraio 2012, 21:062012
di Luca Esposito
fonte TuttoNocerina.com

E' il più atteso al derby, ancora una volta. E' Gigi Castaldo, il centravanti che nei tre precedenti faccia a faccia tra Nocerina e Juve Stabia mai è riuscito a vestire i panni del grande protagonista, dell'uomo che scrive la storia di partite così sentite e delicate.

Un po' la sindrome dell'ex. Gli è capitato quando ha affrontato il Benevento, altra squadra del suo passato, ma gli è capitato soprattutto quando ha incrociato la Juve Stabia sul cammino. Proprio per questo, magari, cerca di smorzare i toni, di scaricare eccessivo peso e responsabilità da una partita già carica di significati: "So benissimo che per i tifosi vale tanto e cercheremo con ogni nostra energia di accontentarli ma a noi interessa vincere, al di là del nome dell'avversario". Castaldo rimarca proprio l'aspetto della classifica, calcisticamente più rivelante rispetto alle considerazioni campanistiche: "Ci servono i tre punti, per sperare e andare avanti. I tifosi c'hanno chiesto il massimo, tocca a noi in campo mantenere la promessa e regalare loro la soddisfazione che chiedono. Ma lo dobbiamo anche a noi stessi, una vittoria potrebbe rilanciarci o almeno metterci mentalmente meglio rispetto ad ora". Lunedì scorso il compagno di squadra Bolzan l'aveva indicato come possibile uomo partita dei molossi in versione "Menti". Le sue considerazioni: "Altre volte ho avvertito in maniera eccessiva la tensione, preferisco pensare ad una partita come tutte le altre. Per me va bene qualsiasi protagonista, l'importante è segnare, tornando a casa con tre punti al seguito". Secondo lui la pausa è servita tanto: "Il gruppo aveva la necessità di conoscersi meglio. Ora non ci resta che mettere in campo, passando dalle parole ai fatti, tutto quel che è abbiamo mandato giù nelle ultime due settimane".