Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Parma, Donadoni: "L'atteggiamento giusto per noi sarà fondamentale"

Parma, Donadoni: "L'atteggiamento giusto per noi sarà fondamentale"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
venerdì 24 febbraio 2012, 16:592012
di Chiara Biondini
fonte Fcparma.com

Prima dell'ultimo allenamento che precede il match di Marassi contro il Genoa, l'allenatore del Parma Roberto Donadoni ha incontrato i giornalisti per spiegare come i crociati arrivano a questa trasferta: "La squadra ha preso coscienza degli errori fatti durante la partita con la Roma. Abbiamo studiato i nostri difetti e ci abbiamo lavorato in settimana. Dobbiamo ripartire giocando contro una squadra che avrà grandi stimoli e vorrà reagire in un momento particolare. Troveremo un ambiente caldo, carico: partire con l'atteggiamento giusto per noi sarà fondamentale. Le prossime tre partite sono importanti, ma voglio pensare gara dopo gara. E' chiaro che al termine di questo trittico avremo qualche idea in più. Dobbiamo però ragionare su ogni singolo boccone, con la coscienza di sapere che sono bocconi che possono farci crescere".

Per Donadoni il match contro il Genoa - e per il Parma la sfida con Marino - è una partita di ex: "Non mi interessa il passato, mi interessa il Parma. I discorsi in casa d'altri non mi riguardano. Affrontiamo un avversario difficile e dobbiamo pensare a noi, perché molto dipende da noi, da come affrontiamo la gara e da come vogliamo portarla avanti. Dobbiamo pensare alla gara con determinazione e aggressività. Siamo una squadra che deve tenere i ritmi alti, se riusciamo ad essere aggressivi su ogni pallone allora saremo pericolosi. Se non lo faremo ci metteremo nelle condizioni di crearci difficoltà".