Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, Luis Enrique: "Ci aspetta una gara difficile"

Roma, Luis Enrique: "Ci aspetta una gara difficile"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
domenica 12 febbraio 2012, 12:032012
di Ivan Cardia

Alla vigilia della partita contro il Siena, l'allenatore della Roma Luis Enrique ha parlato in conferenza stampa. Eccone alcuni punti salienti, ripresi da vocegiallorossa.it: "All'andata ricordo hanno fatto una gara di grandissimo livello e siamo stati fortunati a pareggiare. Ora mi aspetto una gara difficile, come al solito, ogni avversario ha le proprie qualità. L'orario? È un po' strano non aver trovato un accordo veloce. Bisogna pensare innanzitutto al rischio per i calciatori. Noi comunque andremo a Siena con la giusta mentalità per fare la giusta partita.

Vi posso assicurare che la Roma giocherà sempre all'attacco, quello che per me è importante è la proposta, poi ci sono delle varianti che si possono utilizzare. Osvaldo credo che possa giocare. Qualsiasi giocatore che rimane fermo per un lungo periodo presenta un rischio. Questo rischio voglio che sia piccolo, anche se i giocatori vorrebbero sempre giocare. Sta bene anche se, ovviamente, non è al 100%, come qualsiasi giocatore che viene da un infortunio".

Borini e Lamela? Sono molto più contento di loro due. Ora voi dite che Borini sia un Dio mentre Lamela non va benissimo, io penso il contrario. Ogni giocatore attraversa delle fasi durante la stagione, alti e bassi. Non penso che Borini ora sia Dio come non pensavo fosse un disastro prima. Lo stesso vale per Lamela.

Il Siena ha molti calciatori che ti possono mettere in difficoltà, come Destro, Calaiò e D'Agostino. Si vede il lavoro dell'allenatore. Sono corti, ripartono. E sono molto bravi in questo".