Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Brocchi: "Balotelli deve imparare a gestire le pressioni mediatiche"

Brocchi: "Balotelli deve imparare a gestire le pressioni mediatiche"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
mercoledì 30 ottobre 2013, 18:292013
di Simone Lorini

Cristian Brocchi, doppio ex della sfida di stasera tra Lazio e Milan, ha parlato della gara in una intervista concessa a Tuttosport, che vedrà affrontarsi due squadre non al massimo della forma: "Sicuramente non sono al top, lo dimostrano gli ultimi risultati, anche se poi la Lazio ha vinto contro il Cagliari. Non stanno giocando a grandi livelli. Il problema di una squadra non è mai in un solo reparto. La difesa del Milan ha fatto degli errori, ma in alcune occasioni non è stata aiutata. L'unica persona che può migliorare la situazione, come già successo l'anno scorso, è Allegri. L'anno scorso ci è riuscito, facendo un cammino straordinario e conquistando il terzo posto, obiettivo che sembrava irraggiungibile. Kakà? Ho sempre sostenuto che potesse dare un contributo importante e nelle ultime gare se ne stanno accorgendo tutti.

Col Parma gli è mancato solo il goal, ma quello arriverà perché ha grandissime qualità ed è supportato da tutti i tifosi. Sono innamorati di lui e questo aiuta sempre un giocatore. Balotelli? Lui deve imparare a gestire le pressioni mediatiche. È un calciatore importante, è difficile togliersi questa pressione, almeno per quanto riguarda la vita privata. Deve pensare solo al calcio. Le persone che gli sono vicine non devono dire cose che possono esporlo di più".