Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Brescia, Cragno: "Pronti per la vittoria. Under 21, che gioia"

ESCLUSIVA TMW - Brescia, Cragno: "Pronti per la vittoria. Under 21, che gioia"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
giovedì 17 ottobre 2013, 10:252013
di Luca Bargellini

Alessio Cragno, giovane portiere del Brescia, è una delle note più liete di questo complicato avvio di stagione delle "Rondinelle". Una serie di prestazioni positive che gli sono valse anche la convocazione in Under21 con il ct Di Biagio. A Tuttomercatoweb.com il talento del Brescia racconta il suo momento attuale.

Sei appena rientrato dall'impegno con l'Under21. Com'è stata la tua prima esperienza con la formazione di Di Biagio?
"E' stata una bellissima esperienza. Inaspettata ma bellissima."

Tornando a parlare di Brescia. La vittoria manca da molto tempo, come si affronta la gara con il Cittadella con questo peso?
"La squadra ha dimostrato di saper fare bene, soprattutto nelle ultime due prestazioni contro due grandi squadre come Palermo e Spezia. Perciò la vittoria, che comunque manca da un po', non è vista come un peso. Siamo certi che continuando a fornire queste prestazioni, arriverà molto presto."

Facendo un passo indietro. Come avete vissuto l'addio di Giampaolo? Che idea vi siete fatti?
"E' stata una vicenda strana. Nessuno di noi si aspettava un epilogo così. Ma ormai la vicenda Giampaolo fa parte del passato: guardiamo tutti avanti con fiducia."

Al suo posto è arrivato Cristiano Bergodi, cosa sta portando di nuovo il mister rispetto alla precedente gestione?
"Giampaolo e Bergodi sono due allenatori completamente diversi, non è possibile fare paragoni. Forse, però, il nuovo mister ha portato in noi un po' di autostima in più, proprio anche alla luce delle vicende dell'ultimo periodo."

Chiudiamo con i tuoi obiettivi stagionali. A cosa punta Alessio Cragno per il 2013/2014?
"Non mi piace pormi dei limiti: diciamo che mi piacerebbe - e lavoro per questo - migliorare il più possibile. Tutto il resto verrà da sé."

© Riproduzione riservata