Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
esclusiva

Udinese, ag. Merkel: "E' deluso, a gennaio valuteremo"

ESCLUSIVA TMW - Udinese, ag. Merkel: "E' deluso, a gennaio valuteremo"TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Lingria/Photoviews
giovedì 17 ottobre 2013, 20:002013
di Alessandra Stefanelli

Non è un gran momento per Alexander Merkel, centrocampista dell'Udinese. Il giocatore classe 1992 ha trovato pochissimo spazio nello scacchiere di Francesco Guidolin, che non sembra puntare su di lui. Vista la giovane età, è probabile che il calciatore, il cui cartellino è in comproprietà con il Genoa, decida di partire già a gennaio. A questo proposito la redazione di Tuttomercatoweb.com ha contattato in esclusiva Oscar Damiani, agente del calciatore, per fare il punto della situazione: "Il giocatore è dispiaciuto per questa situazione - ha esordito il procuratore -, ma in questo momento deve solo lavorare serenamente per provare a convincere l'allenatore. E' un ragazzo di grandi prospettive, certamente vuole avere più spazio e deve reagire per ritagliarselo".

Si è parlato molto del Watford: Cosa c'è di vero?

"C'è una possibilità e c'è stata anche in passato, visto che la proprietà è la stessa dell'Udinese. Se ne era parlato in estate ma poi il ragazzo ha preferito restare a Udine a giocarsi le sue carte".

Una pista estera sembra più probabile o non è da escludere una permanenza in Italia?

"No c'è anche la possibilità che resti in Italia. In questo momento deve solo ritrovare fiducia, poi a gennaio valuteremo tutte le ipotesi".

© Riproduzione riservata