Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Fabio Cannavaro: "La Juve è la più forte, Totti lo porterei ovunque"

Fabio Cannavaro: "La Juve è la più forte, Totti lo porterei ovunque"TUTTO mercato WEB
© foto di imago sportfotodienst
domenica 13 ottobre 2013, 21:302013
di Ivan Cardia

Ospite della festa per il centenario del Parma, Fabio Cannavaro, Campione del Mondo e Pallone d'Oro nel 2006, oggi dirigente dell'Al-Ahli, ha rilasciato un'intervista a Sky Sport, spaziando su vari argomenti, dal campionato italiano, al momento segnato dal "triello" Roma-Juve-Napoli, alla Nazionale. Ecco quanto evidenziato da Tuttosport: "Oggi è bello ricordare quello che abbiamo fatto e questa società fantastica. Io voglio bene al Parma e sono sempre in contatto con il presidente Ghirardi e Leonardi: stanno facendo un grande lavoro.

La Roma è una squadra che mi ha impressionato molto: per come gioca, per come corrono, per la voglia di vincere. Il Napoli ha una squadra importante, ma ancora è presto per fare pronostici, sappiamo che in Italia è difficile. La Juventus resta la squadra più forte, per organico e mentalità. Mi è piaciuto molto come ha giocato finora il Napoli, ma è difficile per chi ha la Champions.

Balotelli? La Nazionale non è un club, Mario è un giocatore fortissimo, ma ci sono tanti giocatori che devono mettersi a disposizione della maglia azzurra. L'Italia è una squadra che ha carattere, che viene fuori nelle sfide difficili e sta sicuramente facendo bene. Ma, attenzione: ogni volta che ci presentiamo ai tornei in modo tranquillo, ci sono sempre sorprese. Comunque un grosso in bocca al lupo alla squadra di Prandelli. Totti lo porterei dovunque".