Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Galabinov è un cecchino, Perez rimandato: Top & Flop di Cittadella-Avellino

Galabinov è un cecchino, Perez rimandato: Top & Flop di Cittadella-AvellinoTUTTO mercato WEB
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
martedì 29 ottobre 2013, 22:302013
di Marco Frattino
Risultato finale: Cittadella-Avellino 1-2

I TOP

La freddezza di Galabinov - Quarta rete negli ultimi due match per il bomber avellinese, la doppietta di questa sera porta l'ex Livorno a quota cinque gol in campionato. L'attaccante bulgaro si conferma in grande forma e realizza entrambe le reti irpine al Tombolato: in occasione della prima buca Di Gennaro con una potente conclusione, nella seconda occasione sfrutta l'assist di Schiavon per battere il portiere avversario. L'Avellino continua a sognare la promozione, per Rastelli rappresenta una grande arma da sfruttare nella corsa alla A.

La marcia dell'Avellino - Continua il magic moment del gruppo di mister Rastelli: la vittoria del Tombolato proietta gli irpini al terzo posto in coabitazione del Cesena. 21 punti in classifica dopo 11 turni, il presidente Taccone si gode i propri gioielli e può starne certo: l'Avellino reciterà un ruolo di primo piano per il resto della stagione.

La reazione finale del Cittadella - Positivi gli ultimi minuti di gioco della formazione di Foscarini, a segno con Coralli al 91'. Troppo tardi per trovare il pari, ma nei cinque minuti di recupero il Cittadella ha avuto un paio di occasioni per agguantare il 2-2. C'è rammarico tra le fila venete, ma l'allenatore può lavorare sugli ultimi minuti del Tombolato per ripartire.

I FLOP

L'errore difensivo di Alborno - Decisivo l'errore dell'esterno scuola Inter in occasione del vantaggio irpino: il paraguaiano sbaglia il tocco favorendo l'inserimento di D'Angelo e il successivo assist per Galabinov. Rimandato il giovane talento sudamericano, spesso impreciso anche in fase di spinta.

L'arbitro Francesco Paolo Saia - Il fischietto di Palermo dimostra di avere il cartellino facile. A fine match saranno addirittura nove gli ammoniti, con mister Rastelli espulso a inizio ripresa dopo una mini rissa tra i calciatori sul terreno di gioco. I tanti gialli sventolati per alcuni tratti hanno incattivito la sfida.

La prestazione di Perez - Entrato al minuto 78 per prendere il posto di Marino, l'attaccante del Cittadella fallisce due clamorose occasioni nel giro di 60 secondi durante i 5' di recupero. Gli errori sotto porta costano a Foscarini l'opportunità di pareggiare la gara in extremis.