Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Hellas Verona, Moras: "L'umiltà è la nostra forza"

Hellas Verona, Moras: "L'umiltà è la nostra forza" TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 21 ottobre 2013, 23:262013
di Antonio Vitiello
fonte hellasverona.it

Ecco le dichiarazioni del difensore gialloblù, Evangelos Moras, rilasciate durante la trasmissione "Vighini Show", in onda su TeleNuovo: "Il mio stato d'animo? Volevo fare bene, ma l'infortunio mi ha frenato. Comunque io ci sono, a completa disposizione dell'allenatore. Il nostro campionato? Siamo solo all'inizio, dopo un'ottima partenza non dobbiamo staccare la spina, altrimenti sarà difficile ripartire. Abbiamo tanta umiltà, che mancava quando ero a Bologna, dove siamo arrivati a 40 punti senza avere una società alle spalle. Il mister? Lui vuole vincere, si vede da come ci sprona durante la settimana. Non molla mai, e l'Hellas ha bisogno di queste persone. Martinelli? L'ho conosciuto poco, ma si è subito visto il suo grande carattere. Cacciatore in nazionale? Deciderà Prandelli. Spero che Fabrizio possa avere questa opportunità, se la merita. Io in nazionale? Con questo allenatore mai. Non abbiamo mai litigato ma non c'è feeling.

Il mio contratto? Sono in scadenza, ma non mi interessa. Sarò felicissimo di continuare la mia carriera a Verona. Mi piacerebbe chiudere qui con il calcio, anche se sogno di giocare ancora in Grecia. Laner triste? E' umile, si sta allenando bene, consapevole che il suo momento arriverà. Hallfredsson? Sono contento per lui, farà gli spareggi mondiali con la sua Islanda. Qui a Verona deve continuare a combattere e lottare. Iturbe? E' forte, ha voglia di vincere ma deve rimanere umile, perché ha forza e qualità. Gli stiamo vicini per aiutarlo a fare strada. L'Inter? Loro sono favoriti, ma non abbiamo paura di nessuno. Ci sentiamo forti, i 16 punti ci danno una grande carica, ma dovremo essere bravi a sfruttare le nostre occasioni".