Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 18 gennaio

Mercato no stop -  Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 18 gennaioTUTTO mercato WEB
© foto di Alterphotos/Image Sport
sabato 19 gennaio 2013, 01:352013
di Antonio Gaito
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.

MILAN, SI TRATTA CON KAKA' ED IL REAL: MA E' DURA! - JUVENTUS: SI INSISTE PER IMMOBILE - NAPOLI, MERCATO CHIUSO: SI PUNTA SU RADOSEVIC PER GIUGNO- PALERMO: TORMENTONE SORRENTINO, BAROS DIFFICILE - Nonostante le difficoltà della trattativa e la nuova filosofia societaria rivolta ai giovani ed al pareggio del bilancio, l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani martedì si recherà in Spagna per provare a trovare l'intesa con il Real Madrid. Tutto però potrebbe saltare nel caso non si arrivasse all'accordo col giocatore. L'idea del Milan è quella di prendere Kakà in prestito fino al giugno 2015, mettendo sul piatto un ingaggio da 15mln netti fino a tale data. Kakà, a conti fatti, dovrebbe quindi rinunciare a 10mln di euro rispetto alla cifra che guadagnerebbe onorando il contratto con il Real Madrid. Se Kakà dovesse accettare queste condizioni, il Milan inizierà la trattativa con il Real. Oltre alle difficoltà nell'accordo col giocatore, secondo la stampa spagnola è dura trovare un accordo col Real Madrid visto che l'idea del club è quella di incassare non meno di 25mln di euro. Il prezzo sarebbe stato già fissato la scorsa settimana quando è stata rispedita al mittente l'offerta dei Los Angeles Galaxy proprio perché non si avvicinava alla richieste della società di Madrid. "Siamo in trattativa per Kakà - ha confermato nel pomeriggio l'ad Adriano Galliani -. Dobbiamo essere bravi in tre, le volontà ci sono. Kakà di venire, noi di prenderlo e poi del Real di venderlo però poi quando facciamo quadrare i numeri abbiamo tutti difficoltà. Bisogna essere bravi tutti e tre se si riesce ad essere bravi arriverà. Il presidente l'ho sentito sia ieri che oggi, è molto difficile però il tentativo lo faremo. Prestito? Ragioniamo col Real, vediamo. I motivi sono economici, in Italia c'è un muro d'ingaggio che non è più d'attualità, bisogna trovare soluzioni fantasiose. In altri reparti? Non facciamo nulla, l'unico giocatore che trattiamo è Kakà".
La Juventus continua a monitorare il mercato alla ricerca di un attaccante. I nomi sono ormai i soliti. Dalla Spagna rimbalza l'indiscrezione di un imminente annuncio di Fernando Llorente, ma in prospettiva giugno. Uno degli avvocati dell'attaccante - secondo Marca - si trovava in questi giorni a Torino per discutere gli ultimi dettagli sul contratto offerto a Llorente: quattro anni più l'opzione sul quinto per 4,5 milioni di euro a stagione. L'ufficialità nei prossimi giorni, ma non è escluso che a questo punto la Juventus provi a strappare il giocatore in anticipo con un'offerta minima che possa convincere l'Athletic Bilbao a non perdere il giocatore a parametro zero. Nonostante la risposta negativa di Preziosi, si continua a monitorare la pista Ciro Immobile. Nei prossimi giorni il club bianconero cercherà di ammorbidire la posizione dei rossoblù. L'altro nome che circola con insistenza è quello di Lisandro Lopez che sarebbe attratto dalla possibilità di vestire la maglia della Juventus. L'attaccante sarebbe in pressing sulla dirigenza del Lione per essere girato in prestito a gennaio.
Il Napoli ha ceduto ufficialmente Eduardo Vargas al Gremio. "È stata una trattativa lunga ed estenuante - ha confermato il direttore esecutivo Rui Costa - ma ne è valsa la pensa perché si tratta di un giocatore molto importante". Con l'assoluzione di Paolo Cannavaro, il mercato del Napoli dovrebbe chiudersi agli acquisti di Calaiò ed Armero. A confermarlo è il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis: "Il mercato del Napoli è chiuso. Investirò 10-15 milioni a giugno. Avrei dovuto farlo per un difensore ma ora non è più necessario. Campagnaro? Non resta a giugno. Mi sarei aspettato che la società che lo prenderà mi avesse almeno contattato... Avevo un club brasiliano che offriva di più per Vargas, ma ho dovuto scegliere quello dove il tecnico parlava spagnolo per favorire Vargas nell'inserimento". Intanto il club è attivo sul mercato dei giovani e presto potrebbe definire l'arrivo di Josip Radosevic. Nelle prossime ore infatti potrebbe chiudersi la trattativa per portare il giovane centrocampista classe '94 all'ombra del Vesuvio. Su Radosevic c'era anche il Parma e l'offerta di 3mln era stata accettata dall'Hajduk ma il Napoli dovrebbe spuntarla per 2.5mln visto che ha offerto al giocatore un ingaggio superiore. In queste ore i dirigenti azzurri, forti della volontà del ragazzo, lavoreranno con l'Hajduk per chiudere l'affare.
Prosegue ad oltranza la trattativa tra Chievo e Palermo per Stefano Sorrentino. I contatti tra i due club sono iniziati in mattinata, proseguiti in Lega e poi in serata, ma non è arrivata la fumata bianca. Il calciatore sembra aver deciso di lasciare i clivensi, ma il Palermo - stufo delle richieste dei clivensi - ha comunque individuato un'alternativa in Juan Pablo Carrizo della Lazio. Altro nome caldo per il Palermo è Milan Baros, attaccante del Galatasaray ma l'amministratore delegato Pietro Lo Monaco ha smentito di un imminente viaggio in Turchia: "Al momento non c'è nessun viaggio in programma a Istanbul per Milan Baros. Si tratta sicuramente di un grande giocatore e dalla nostra parte c'è la volontà di prenderlo; ma nonostante questo non è sicuro che arrivi". A frenare sul ttrasferimento è stato l'agente del giocatore: "Il Palermo per noi non è un'alternativa. La loro offerta non corrisponde alle nostre aspettative". ha detto Pavel Paska.
La Sampdoria è determinata a blindare Mauro Icardi. A confermarlo è stato il vice presidente vicario della Samp, Edoardo Garrone: "Icardi? Sta a Genova fino al 2015 e il rinnovo sono convinto che arriverà. E' un ragazzo che ha grandi qualità e sta facendo bene però deve confermarle con la continuità, prima di dire di essere un campione deve ancora lavorare bene ma con Delio Rossi lo farà. Palombo? L'allenatore gli ha trovato una posizione in difesa che lui non aveva mai fatto, non posso che essere contento". Intanto Nicola Pozzi ha lasciato i blucerchiati. L'attaccante infatti è stato annunciato dal Siena che ha rilevato il giocatore in prestito. Il club toscano però non dovrebbe fermarsi qui. Dopo aver ceduto Calaiò al Napoli, per circa 2,5mln di euro, sta provando a stringere per Innocent Emeghara del Lorient. Nigeriano di nascita, il classe 1989 ha ottenuto la cittadinanza svizzera nel corso della sua militanza rossocrociata con Grassophers e Winterthur. Sempre dal Siena è partito Marcelo Larrondo. L'affare con la Fiorentina era concluso da tempo ma solo nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata l'ufficialità del trasferimento in prestito con diritto di riscatto.
E' fatta per il ritorno di Igor Budan all'Atalanta. Tmw ha fornito anche i dettagli dell'operazione: prestito con diritto di riscatto e con il giocatore accordo fino al 2015 in caso di riscatto, alle stesse cifre attuali, quindi 550.000 euro a stagione. Da stabilire ancora se verrà inserita la clausola bilaterale secondo cui Budan a fronte di una buonuscita di 300.000 euro potrebbe dire addio nel 2014.
Il Pescara deve far fronte ai tanti interessamenti per Juan Fernando Quintero. "Ci sono tante squadre intorno a lui. Lokomotiv? E' un giocatore che piace a tanti - ha confermato il presidente Sebastiani - ma non hanno fatto offerte. Milan su Weiss? Evidentemente abbiamo buoni giocatori. Altri rinforzi? Abbiamo già operato abbastanza bene con questi tre colpi poi vedremo nei prossimi giorni, altrimenti siamo in tanti. Farnerud? Ci interessa, ci sono trattative in corso siamo a buon punto". Non c'è però solo la Lokomotiv Mosca su Juan Fernando Quintero: sul giocatore infatti ci sono anche gli occhi del Bayern Monaco che monitora le prestazioni del colombiano.

ARSENAL, WALCOTT HA RINNOVATO - CHELSEA, SPUNTA ZOLA PER SOSTITUIRE BENITEZ - BARCELLONA, VALDES HA DECISO DI NON RINNOVARE: E' CACCIA AL SOSTITUTO - BAYERN MONACO, GUARDIOLA VUOLE LUIS ENRIQUE COME VICE - Il tormentone legato al rinnovo di Theo Walcott si è concluso. L'esterno inglese, dopo tanti mesi di tira e molla con la dirigenza dei gunners, ha finalmente firmato il nuovo contratto che lo legherà all'Arsenal fino al 2016. Il tecnico dei Gunners Arsene Wenger si è detto entusiasta: "E' un giocatore forte e una splendida persona. Sono lieto di annunciare il rinnovo di Theo".
In casa Chelsea clima di grande tensione. L'allontanamento di Roberto Di Matteo per far posto a Rafa Benitez non ha sortito gli effetti sperati e la tifoseria non aspettava altro che i risultati negativi dell'ultimo periodo, considerando che non ha mai accettato l'arrivo dell'ex manager del Liverpool. Secondo i media inglesi Abramovich sta pensando come sostituto per giugno a Gianfranco Zola. Il tecnico italiano, ex West Ham, miglior giocatore della storia del club di Stamford Bridge, è attualmente alla guida del Watford ed è tra i candidati alla panchina per l'inizio di un nuovo ciclo vincente con concorrenti come Mourinho, Klopp, Laudrup e Simeone.
Restando in Inghilterra il West Ham vuole piazzare un grande colpo per il reparto avanzato. Secondo la stampa inglese infatti Nicolas Anelka sarebbe in contatto con gli Hammers, disposti a trattate con i cinesi dello Shanghai Shenhua per l'attaccante. Attualmente il francese si sta allenando con il Paris Saint-Germain e sarebbe entusiasta di ritornare per sei mesi in Premier League.
Intanto Mauricio Pochettino è ufficialmente il nuovo allenatore del Southampton. Il quarantenne, che in Spagna ha allenato con buoni risultati l'Espanyol, prende il posto di Nigel Adkins. La prossima panchina a saltare potrebbe essere quella di Paul Lambert, reduce da una serie di risultati negativi con l'Aston Villa. Per la sostituzione i villans stanno pensando a Roberto Di Matteo.
In Spagna il Barcellona ha annunciato che Victor Valdes non rinnoverà il contratto con il club blaugrana. "Abbiamo incontrato una volta il suo procuratore e abbiamo subito fatto capire la nostra intenzione di estendere il contratto al giocatore, ma il suo rappresentante ci ha risposto di voler provare una nuova esperienza - ha rivelato il direttore sportivo del Barcellona Andoni Zubizarreta - Victor continuerà a difendere i nostri colori fino al 30 giugno del 2014, rispettiamo la sua decisione di terminare il rapporto con il Barcellona". E' partita quindi la caccia ad un nuovo estremo difensore. In pole c'è David de Gea, attualmente al Manchester United ma in Premier League ha però incontrato numerosi problemi e per questo può arrivare senza grossi problemi. In seconda fila ci sono invece i nomi di Vicent Guaita del Valencia e Marc Andre ter Stegen del Borussia Moenchengladbach, Manuel Neuer del Bayern Monaco e Thibaut Courtois attualmente all'Atletico Madrid ma di proprietà del Chelsea.
Sembrava fatta per il passaggio al Malaga del difensore Diego Lugano, ma in queste ore sarebbero nate alcune problematiche sulla trattativa. In particolare si discute sulla cifra che gli spagnoli dovrebbero versare nelle casse dei francesi per il centrale uruguayano classe '80 che invece ha già l'accordo col club spagnolo.
In Germania i riflettori sono sempre puntati sull'arrivo di Pep Guardiola al Bayern Monaco. La scelta è stata condivisa anche dall'attuale tecnico dei bavares, Jupp Heynckes. L'ha confermato anche il suo agente, Quique Reyes: "Jupp va verso i 69 anni e potrebbe prendere in considerazione l'idea di una nuova panchina solo se si trattasse di quella della nazionale tedesca". L'ex blaugrana nella prossima stagione potrebbe essere affiancato in panchina da Luis Enrique che dovrebbe svolgere il compito di suo fido secondo. Inizialmente si era pensato a Raul, ma Guardiola avrebbe scelto l'ex tecnico della Roma come vice ed inoltre starebbe pensando di portare in Germania anche l'attuale preparatore fisico blaugrana Lorenzo Buonaventura.