Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, assalto estivo programmato. Stavolta non bastano le intenzioni

Inter, assalto estivo programmato. Stavolta non bastano le intenzioniTUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
martedì 29 gennaio 2013, 10:582013
di Gianluigi Longari

"Resta alla Samp al mille per mille". Chiedendo lumi all'entourage di Mauro Icardi la risposta che otterrete sarà questa, perlomeno in relazione ad un ipotetico spostamento del progetto di fuoriclasse italo-argentino dalla sua culla calcistica genovese già nel,corso di questo mercato. Nessuna speranza per l'Inter, dunque, che invece aveva accarezzato l'idea di inserire proprio quello che ha identificato come il suo prossimo Milito nella casella "giovane promettente" lasciata libera dalla cessione di Coutinho al Liverpool.
Una presa di posizione prevedibile, quella blucerchiata, che in ogni caso non spaventa in vista di quanto andrà invece ad accadere in vista di giugno. L'ex gioiello della canterà del Barcellona è l'obiettivo designato per il futuro del reparto avanzato interista, ed a questo proposito in casa nerazzurra i movimenti sono partiti già da diverso tempo.

Lo scoglio dell'impotenza economica iniziale è stato oltrepassato dalle cessioni in sequenza decise in questo mercato invernale, da adesso in casa interista si può cominciare a fare sul serio. Una necessità, vista la mole di rendimento e gol che il ragazzo sta mettendo in fila, soprattutto in considerazione di una concorrenza destinata a diventare sempre più agguerrita. In casa Inter hanno capito a loro spese come muoversi d'anticipo (Lucas, Paulinho, Saponara ecc....) non sia sufficiente se alle intenzioni non si fanno seguire i fatti.