Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, le piste alternative sono meglio della principale. Pure troppo

Inter, le piste alternative sono meglio della principale. Pure troppoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 18 gennaio 2013, 14:152013
di Andrea Losapio

No Schelotto, no party. L'italoargentino dell'Atalanta è sempre nella mente - e nella lista - degli operatori di mercato interisti. Il numero uno, quello che dovrebbe (condizionale d'obbligo) puntellare il lato destro tra difesa e centrocampo, come raccordo perfetto in grado di combinare un'ottima corsa e un'attitudine difensiva comunque da affinare. Ammesso e non concesso che sia vero, più che altro per lo scarso apporto dato alla causa atalantina in questa stagione, l'offerta è sempre la solita, la richiesta pure. Rispettivamente due milioni più Livaja, quattro più il croato. Onestamente, una differenza che non si può limare più di tanto, impossibile trovarsi a metà strada quando si hanno davanti ancora dieci giorni di calciomercato, due settimane piene.
Però Schelotto rimane il primo obiettivo.

Le voci che circolano, d'altronde, appaiono poco veritiere se non per quel che riguarda Mattia Cassani: la Fiorentina lo avrebbe anche ceduto a inizio mercato (con la possibilità poi di andare su Schelotto), ma i compagni gli hanno chiesto di rimanere. Certo, l'Inter sarebbe un'opportunità strepitosa, ma per ora appare abbastanza remota. D'altronde Gregory van der Wiel - proposto ai meneghini - non può indossare un'altra maglia nel corso di questa stagione, mentre per Jung il problema è economico: se non si possono spendere due milioni in più per Schelotto, si può pagare una cifra indubbiamente maggiore per un calciatore che arriva dalla ricca Bundesliga? La risposta è abbastanza ovvia.
Insomma, pare sia difficile prescindere da Schelotto in questo puzzle complicato, senonché un'offerta pare sia arrivata sul tavolo nerazzurro. Due milioni di euro, dal Flamengo, per Jonathan. L'Inter ne vorrebbe 3,5 ma alla fine potrebbe abbozzare e accettare. Con buona pace del ramo del Lago di Como, postato da Schelotto su Twitter non più tardi di lunedì.