Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Inter, Mazzarri: "Dobbiamo specchiarci di meno. Jonathan? Non lo credevo così"

Inter, Mazzarri: "Dobbiamo specchiarci di meno. Jonathan? Non lo credevo così"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 26 ottobre 2013, 23:062013
di Alessandra Stefanelli

Walter Mazzarri, tecnico dell'Inter, ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria per 4-2 sull'Hellas Verona: "Siamo partiti davvero bene, poi abbiamo concesso qualcosa e ci siamo un po' spaventati. Abbiamo visto anche la Juventus perdere 4-2 con la Fiorentina, quando si perde la concentrazione e si pensa di aver già vinto si può perdere contro chiunque. Noi abbiamo una squadra giovane, con tanti ragazzi. Sono stati bravi nel recupero di palla e nel gioco finché siamo stati tutti concentrati, ma appena abbiamo cominciato ad allentare il Verona ci ha messi in difficoltà. Queste leggerezze vanno evitate se si vuole essere una squadra da vertice, non ci si deve mai specchiare".

Su Kovacic: "Ha fatto bene, soprattutto nella ripresa quando ha capito meglio la posizione. E' giovanissimo e anche lui deve stare attento a dei particolari, a questi livelli non bisogna mai specchiarsi".

Sull'episodio di Belfodil, espulso nel finale: "Credo che al ragazzo sia mancata un po' di esperienza, doveva venire via subito. Forse l'arbitro poteva chiudere un occhio. Jonathan? Il giocatore che avevo visto in ritiro non credevo fosse capace di fare quello che sta facendo, sta esprimendo al meglio le proprie qualità e spero che continui. Palacio è il giocatore più importante che ho, avevo bisogno di gestirlo sul 4-1 visto che abbiamo anche il turno infrasettimanale. Mi sono anche arrabbiato sul 4-2".