Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La folle settimana di Vidal: dagli altari alla polvere... senza Real

La folle settimana di Vidal: dagli altari alla polvere... senza RealTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 21 ottobre 2013, 13:532013
di Gianluigi Longari

Dalle stelle alle stalle. Non c'è modo per rendere in maniera migliore l'idea della folle settimana vissuta da Arturo Vidal. Dopo la qualificazione della nazionale cilena al mondiale brasiliano, e dopo i festeggiamenti smodati di cui gran parte della Roja si è resa protagonista, i giorni successivi sono stati rappresentati da un crescendo rossiniano di inciampi culminati con la surreale prestazione di ieri della Juventus e dello stesso Vidal al Franchi contro la Fiorentina. Al di là degli aerei perduti, delle coincidenze mancate e del conseguente rientro in ritardo dal Sudamerica, il pupillo di Conte ha dovuto fare i conti forse per la prima volta con la furia del suo tecnico nei suoi confronti. Un disappunto giustificato dagli eventi e addirittura comprovato dal pomeriggio di ieri.

Dal momento del suo ingresso in campo, infatti, il cileno non ha avuto sul l'incontro l'impatto che era lecito attendersi da un calciatore della sua categoria; rendendosi piuttosto protagonista in negativo con lo scellerato colpo di tacco che ha dato il via all'azione che ha causato il gol del sorpasso viola, completando l'opera con un'ovviamente involontaria distrazione a livello muscolare che ne mette in dubbio la presenza anche nel big match di Champions contro il Real Madrid. Una situazione fuori da ogni controllo e soprattutto imprevedibile sino a una settimana fa, quando Vidal rappresentava la più importante delle risorse a disposizione di mister Conte. Un segnale d'allarme eloquente che mette in guardia il tecnico dei bianconeri, che la strigliata arrivi in tempo: contro le Merengues non c'è più tempo per gli errori.