Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Roma, Zeman: "Troppi errori dietro. Viviano? Fantasia"

Roma, Zeman: "Troppi errori dietro. Viviano? Fantasia"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico Gaetano
domenica 27 gennaio 2013, 14:442013
di Tommaso Maschio

Zdenek Zeman, allenatore della Roma, ai microfoni di Sky Sport punta il dito sugli errori difensivi dopo il pari pirotecnico contro il Bologna al Dall'Ara: "Penso che i cambi abbiamo migliorato la squadra nel finale. Ci siamo svegliati troppo tardi, come se pensassimo che si giocasse alle 15. Siamo andati due volte avanti, poi superati e alla fine siamo riusciti a pareggiare la gara. Difesa? Abbiamo sbagliato come reparto facendo errori di valutazioni che hanno portato poi ai loro gol. Siamo stati distratti in diverse situazioni. In occasione del gol di Gabbiadini abbiamo rimesso in gioco l'attaccante con il nostro movimento sbagliato ad esempio e poi quando ti trovi a inseguire sbagli. Non credo che gli errori siano dovuti al nostro modo di giocare, perché in tutti i gol eravamo ben sistemati in difesa e non eravamo troppo alti.

Nella seconda metà della ripresa abbiamo cercato di giocare, anche se abbiamo sbagliato molte palle in avanti. Noi giochiamo gara per gara provando a raggiungere il nostro obiettivo. Dobbiamo migliorare però per cercare di superare le squadre che ci precedono in classifica. Con più disciplina, tattica e nello spogliatoio, possa solo aiutare a fare meglio in campo. Viviano? Penso sia fantasia, perché ho tre portieri e non vedo il motivo di aggiungerne un altro. Il titolare è chi sta meglio e chi riesce a collaborare meglio con i compagni di difesa".