Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Sampdoria, Rossi: "Vittoria dedicata al presidente"

Sampdoria, Rossi: "Vittoria dedicata al presidente"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 27 gennaio 2013, 17:562013
di Tommaso Maschio

Delio Rossi, allenatore della Sampdoria, ai microfoni di Sky Sport parla della scomparsa del presidente Garrone dedicandogli anche la vittoria sul Pescara: "Io purtroppo non sono riuscito a conoscerlo e mi rammarico di questo. Sono però venuto qui perché questa società è formata da persone che sono un po' anomale rispetto al mondo del calcio che conosco. - continua Rossi parlando poi della gara - Oggi i ragazzi hanno interpretato bene uno scontro salvezza in un clima particolare. Hanno fatto molto bene perché ci tenevano a far bene e vincere per dedicare la vittoria al loro presidente e sono felice di quanto espresso dalla squadra al di là della vittoria, che pure è importante. Io mi auguro di avere problemi di abbondanza rispetto a quando ho le scelte contate. Certo ora avrò più possibilità di sbagliare. Io ho un buon gruppo di giocatori e sta a me trovare la chiave giusta. I ragazzi mi stanno seguendo e quando vinci e fai per bene le cose che prepari tutto riesce ancora meglio, ma noi siamo anche quelli di Siena non è che siamo diventati fenomeni all'improvviso.

Non siamo ancora fuori dai problemi, ma stiamo lavorando per averne meno. Veniamo da due prestazioni di livello con Juve e Milan e una carente come quella di Siena, in cui non avevamo fatto bene. La verità come si dice in questi casi, sta nel mezzo. Icardi? È un ragazzo che fino a poco tempo fa giocava nella primavera e ora è titolare nella Samp. La sua prima preoccupazione è fare bene con questa maglia e poi starà a lui scegliere fra Argentina e Italia. Ma se non farà bene non avrà né l'una né l'altra. Io comunque non do consigli in questi casi".