Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Torino, un calcio al pessimismo

Torino, un calcio al pessimismoTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 25 gennaio 2013, 22:182013
di Alessio Alaimo

E pensare che ad inizio anno c'era chi parlava di un Torino mal costruito. E invece, la squadra di Ventura, eccola lì: 26 punti dopo 21 partite, una media punti in perfetta linea con l'obiettivo stagionale: salvarsi e togliersi delle soddisfazioni. Cairo e Petrachi hanno fatto interventi mirati, puntellando l'organico ove necessario. E poco importa se Rolando Bianchi, il capitano della squadra, è in scadenza di contratto: prima di tutto il gruppo, l'argomento verrà affrontato più avanti. Se ci saranno le condizioni le parti andranno avanti insieme, altrimenti prenderanno strade diverse e amici come prima.

Il Torino ci sarà sempre, pronto a dire la sua in serie A, dove intende restare e oggi i numeri dicono che l'obiettivo è alla portata. Basterà non abbassare la guardia, al mercato ci pensa il direttore sportivo Gianluca Petrachi, con il placet del suo presidente: interventi mirati e lungimiranti. Per un Torino che vuol dire la sua negli anni, in serie A. Per ora la salvezza, in futuro magari altri obiettivi. Quelli che il popolo granata merita, al di là del pessimismo che serpeggiava fino a qualche mese fa.