Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Allievi Inter campioni, Samaden: "Thohir si è complimentato"

Allievi Inter campioni, Samaden: "Thohir si è complimentato" TUTTO mercato WEB
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport
venerdì 20 giugno 2014, 12:322014
di Alessio Calfapietra

L'Inter ha vinto lo scudetto della categoria Allievi Nazionali. Una vittoria prestigiosa, tanto piu' se ottenuta contro i rivali del Milan. Il palmares nerazzurro si arricchisce così dell'ennesimo trofeo, in un percorso che vede ben ventidue finali raggiunte in dieci anni.

Attraverso il sito ufficiale dei nerazzurri, il responsabile del settore giovanile, Roberto Samaden, esprime tutta la sua contentezza: "C'è davvero una grandissima festa, era quasi impossibile entrare negli spogliatoi".

C'è soddisfazione per tutto il movimento che tu guidi. È il premio per il lavoro di tutti
"Ci tenevamo tantissimo sia io, sia Piero Ausilio. Era un chiodo fisso che avevamo da tempo. È un premio per il lavoro di tutti, di tutte le persone del settore giovanile che ha una continuità mostruosa come dimostrano le 22 finali dell'ultimo decennio".

Non a caso negli ultimi 10 anni l'Inter è la società che ha vinto più titoli di tutti. Questo vuol dire senza dubbio che c'è una base molto solida
"Sì, è una base che parte dal lavoro iniziato con il dottor Moratti che ci ha permesso di iniziare un percorso che sta continuando con il presidente Thohir. Poco fa mi ha mandato un messaggio dall'Indonesia per far sentire le propria vicinanza. Ci sono due persone che è giusto citare in questo momento: Gigi Casiraghi e Luciano Castellini. Due persone la cui saggezza è preziosa per tutto il settore giovanile".

Una battuta anche per il tecnico Gianmario Corti che ha portato al trionfo i suoi ragazzi: "È una grandissima soddisfazione, figlia di anni di lavoro e che ripaga tutto lo sforzo dell'intero settore giovanile".

E sulla seconda affermazione dai rigori consecutiva dopo quella contro il Parma, Corti è prodigo di elogi e ringraziamenti: "Sapevamo che il Milan è una grande squadra. È stata una partita giocata alla pari. Il rigore è un gesto tecnico che va allenato e i ragazzi sono stati bravi. Poi, c'è anche il discorso della tensione. Ringrazio il responsabile che ci ha creduto. Ringrazio i miei colleghi allenatori, il mio staff. Tutti noi partecipiamo a questa festa. Nessuno escluso".