Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Arzanese, Costagliola: "Non siamo ancora morti"

Arzanese, Costagliola: "Non siamo ancora morti"
lunedì 24 marzo 2014, 12:372014
di Luca Esposito

Per l'uomo di mercato dell'Arzanese Pasquale Costagliola si tratta di un punto fortemente meritato, anche se i suoi a Caserta stavano vincendo. Non era facile fare risultato allo stadio Pinto. "Sicuramente per l'Arzanese è un ottimo risultato. Abbiamo giocato contro una grande Casertana, che peraltro ha una storia calcistica di tutto rispetto. Venire qui e cogliere un punto dopo essere stati in vantaggio, è un onore. Se questo punto ci servirà? Non dobbiamo guardare l'avversario per la classifica che ha, ma dobbiamo giocarci tutte le partite, crederci, lavorare, e giocare tutte le partite come se fossero finali. Speriamo di essere più fortunati, questo sicuramente. E a maggio vedremo se saremo riusciti a giungere agli spareggi.

L'Arzanese sta facendo un buon cammino da gennaio: credo che le migliori squadre nel girone di ritorno per punti e per gioco siano state proprio la Casertana e l'Arzanese. Dobbiamo crederci: giocare con la pressione dovuta alla classifica non è a nostro favore, ma eravamo consapevoli quando siamo arrivati. Cosa ci penalizza? La fortuna. Purtroppo finiamo per incassare dei gol come è successo anche domenica scorsa, proprio all'ultimo. E con la Casertana abbiamo avuto anche una opportunità importantissima con Ausiello: se avessimo avuto più fortuna, si sarebbero potuti portare i tre punti a casa, anche se la Casertana ha meritato il pareggio. Per quanto ci riguarda, ci crediamo ancora, ma siamo contenti così. Non ci arrendiamo, le somme le tiriamo a maggio".